Orto in Condotta: ottava festa degli orti

Un giorno di festa è ancora più bello se accompagnato dalla certezza che in altre realtà del nostro Paese ci sono bambini che si stanno accingendo a condividere un momento di ilarità e convivialità ,alla riscoperta del valore di ciò che la natura offre secondo ritmi da osservare e rispettare .20151111_090110 (4) (1)
Anche quest’anno la giornata dedicata al Santo di origini ungheresi, convertito al Cristianesimo e ricordato nel giorno della sua sepoltura con processioni , riti religiosi , tradizioni culinarie ancora vivi nel nostro Paese, è stata molto attesa nella comunità scolastica di via Manzoni
Per la cultura contadina, il giorno di San Martino, che segna formalmente la messa a riposo della terra è motivo di festa, nell’auspicio che la primavera porti un risveglio generoso e abbondante delle colture .
Slow Food ha scelto questa data per la” Festa degli Orti” e gli alunni delle classi seconde e terze della scuola primaria “Dante “ ,IC di via Dante, hanno realizzato veri e propri laboratori di gusto e di creatività per l’occasione.IMG-20151112-WA0001
L’ape, tema della seconda annualità del progetto , è stata protagonista indiscussa dell’evento :la sua presenza è indice di benessere del pianeta e i suoi prodotti sono un dono prezioso da conoscere ed apprezzare.
Il Prof. Teresio Nardi, Fiduciario della “Slow Food” locale, con una rappresentante dell’Associazione, Stefania Durante, hanno fatto visita ai bambini e con loro hanno trascorso momenti di cultura e divertimento all’insegna si questo imenottero la cui ”presenza è fondamentale per la nostra biodiversità” .Degustazione di miele ,commenti ,riflessioni e tanta, tanta simpatia hanno strappato una promessa ai due esperti:un appuntamento per festeggiare insieme l’inizio delle vacanze natalizie con uno scambio e un assaggio di prodotti della tradizione della terra di provenienza di ognuno degl’invitati

Classi seconde scuola Dante

E…che autunno sia!

Siamo in Autunno ed è giusto festeggiarlo, gustando uno dei suoi frutti più prelibati : la castagna.
User comments

 

Caldarroste di tutte le forme e le provenienze hanno deliziato i piccoli…ma anche i grandi… accompagnate da miele grezzo, pane con lievito madre  e dolci tipicamente autunnali.

Tutti hanno contribuito all’organizzazione e al buon esito dell’evento:le famiglie regalando castagne ,marroni e squisito miele grezzo;  le maestre con perizia innata  di   “esperte caldarrostaie e panettiere”;  bambini divorando tutto.

Il clima di ilarità  è stato veicolo di un messaggio molto forte :a  tavola nascono amicizie, si costruiscono legami e cadono barriere. La convivialità ha più sapore se servita con  contorno di naturalezza e voglia di star bene.

Il  percorso didattico interdisciplinare attivo e vissuto, costruito in sede di programmazione e rivisitato  alla luce dell’esperienza diretta,  è sfociato in elaborati personali ed originali dei  bambini  che hanno espresso le proprie idee  e riflessioni .

User comments
User comments

User comments

La festa è stata bella e noi  ci siamo divertiti molto !

User comments

Alunni e insegnanti delle Classi II   Dante Alighieri