Laboratorio di Arte: una scolaresca creativa

 Voghera. La scolaresca della 1C plesso Giovanni Plana si aspettava l’ennesima noiosa, monotona e banale lezione di storia dell’arte, quando l’insegnante fece all’improvviso una proposta talmente bella da far saltare di gioia gli alunni: andare nel laboratorio di arte a creare e modellare dei vasi d’argilla.

Si sentivano già tutti vasai professionisti! Tra qualche lezione si cuoceranno i recipienti nel forno nuovo, arrivato a scuola all’inizio dell’anno, sperando che i vasi durante la cottura non si crepino e non si rompano. Finita la forma dei vasi li dipingeranno talmente bene (si spera) da farli sembrare opere d’arte, e se non verranno confusi con altri, ogni alunno potrà portarsi a casa il suo. Chissà cosa succederà… gli alunni erano molto creativi e fantasiosi nel modellare i loro vasi di argilla. Sono stati realizzati recipienti di varie forme e dimensioni: anfore, ciotole, tazze, vasi grandi e piccoli, di forma rotonda, cubica e persino floreale. Questa speciale lezione è stata effettuata venerdì 8 e 15 marzo 2019.

Irene, Xhuejd, Malek, Adua, Rinore, Djily, Sara, Andrea

La mitica Roma

Roma, città fantastica, colma di monumenti, un museo a cielo aperto visitato da milioni di turisti ogni anno che vengono da ogni parte del mondo per vedere la mitica capitale d’Italia.  

Anche noi abbiamo visitato i luoghi più importanti come il Pantheon, l’altare della Patria, il Colosseo e anche le piazze: Piazza Navona, Piazza del Popolo, Piazza di Spagna e l’immancabile Piazza San Pietro.

 

<<Possiamo dire che Roma è un misto di moderno e storico>>,  dice Danilo.

<<Mi sono piaciuti molto i monumenti, ma, soprattutto, il Colosseo>>,  commenta Gabriele.

Da provare assolutamente alcuni tra i piatti più tipici, come l’amatriciana, la carbonara e i Saltimbocca alla Romana.

Insomma: una città pazzesca, da vedere e rivedere!

cl 3 I

Un pomeriggio alla Scala di Milano

Noi alunni della classe quinta del plesso San Vittore abbiamo avuto l’opportunità di incontrare il giornalista Marco Quaglini lo scorso 21 marzo presso la sede Dante. Dopo un’interessante lezione di giornalismo, ha organizzato delle piccole redazioni in cui ci si confrontava su avvenimenti importanti successi negli ultimi mesi a scuola. Seguendo le sue indicazioni e i preziosi consigli, abbiamo scritto quanto segue. Continua a leggere Un pomeriggio alla Scala di Milano

A lezione di Costituzione

Due avvocati dell’Associazione italiana giovani avvocati hanno incontrato  venerdì 15 Marzo a scuola molti ragazzi delle classi terze.

Anch’io ero fra questi ed ho potuto ascoltarli .

Il tutto è cominciato con una domanda: che cos’è la Costituzione? La risposta breve ma efficace è stata la seguente: la Costituzione è la carta d’identità del nostro stato cioè l’Italia.

Poi sono stati trattati gli articoli soprattutto i primi 12, considerati i principi fondamentali. L’ultimo riguarda la nostra bandiera, che insieme all’inno e allo stemma costituiscono i simboli della nostra Repubblica; infatti dal 1996 è stata introdotta la festa della bandiera il 7 gennaio.

La Costituzione italiana è una costituzione scritta, rigida, lunga, votata e democratica.

La nostra carta dei diritti viene considerata una delle carte più moderne, soprattutto perché tutela i diritti dell’uomo.

Abbiamo poi trattato le varie parti della Costituzione parlando degli organi che costituiscono la Repubblica: Presidente della Repubblica, Governo, Magistratura, Parlamento e Corte Costituzionale.

Ci siamo poi soffermati in modo particolare sulla formazione delle leggi nei vari passaggi ,dalla proposta all’approvazione di Camera e Senato,alla promulgazione da parte del Presidente della Repubblica fino alla pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale e all’entrata in vigore.

L’incontro con gli avvocati è stato utile ed apprezzato dagli studenti.

Yuma