Contenuto principale

Il Consiglio di Istituto, nella seduta del 30 Ottobre 2017, ha approvato l'aggiornamento 2017/2018 del Piano Triennale dell'Offerta Formativa.

Leggi il P.T.O.F.

 

Titolo Progetto

A scuola di Astronomia

Referente

Nasti Giuseppe

Destinatari

16 alunni classe V A plesso "Dante"

Finalitá

Si intende realizzare un progetto destinato ai digital natives, offrendo loro la possibilita’ di sviluppare atteggiamenti, conoscenze, abilita’ e competenze di tipo scientifico, attraverso l’osservazione e lo studio non solo del pianeta Terra.

Metodologie utilizzate

Brainstorming; problem solving; laboratorio scientifico con l’utilizzo del software Stellarium; cooperative learning; learning by doing.

Descrizione delle attivitá

In conformita’ con le esigenze formative del nostro Istituto, il progetto e’ pensato come ricaduta didattica ed educativa, delle competenze maturate all’interno del corso di aggiornamento in “Didattica laboratoriale dell’Astronomia” promosso dal Dirigente Scolastico Prof. Marzio Rivera in collaborazione con l'Osservatorio Astronomico Naturalistico di Casasco, tenutosi nell'anno scolastico 2016/2017. Si realizzerà un percorso scientifico di tipo sperimentale, mediante una didattica laboratoriale. Attraverso il fare e il cooperare, sarà garantita la co-costruzione della conoscenza con un grado elevato di consapevolezza. I bambini per ogni argomento trattato saranno invitati e guidati ad esternare ed esprimere i propri pareri e le proprie convinzioni, contribuendo a rendere ulteriormente efficace l'azione didattica dei docenti.

Tempi

Intero anno scolastico 30 ore

Titolo Progetto

A SPASSO FRA...NATURA, EMOZIONI, FANTASIA, ALLEGRIA

Referente

Iannace Margherita

Destinatari

TUTTI I BAMBINI DI 3-4-5-ANNI delle scuole d'Infanzia dell'IC via Dante Voghera per un totale di n° 300 alunni

Finalitá

Sensibilizzare i bambini dai 3 ai 6 anni a: -Cogliere i ritmi della natura e riappropriarsi del contatto con i suoi elementi. -Acquisire comportamenti "nuovi" e responsabili verso l'altro e l'ambiente. -Promuovere la partecipazione a semplici soluzioni ecologiche. -Saper gestire emozioni e sentimenti in situazioni relazionali.

Metodologie utilizzate

Il progetto considera i bambini come reali protagonisti del loro percorso di crescita. L'esperienza diretta costituisce la modalità primaria con cui essi sono invitati a "fare" per sviluppare gradualmente la capacità di "saper fare". I bambini seguendo percorsi ludico-creativi potranno sviluppare intuizioni, riflessioni, scoperte sul mondo della natura. Le attività privilegiate saranno: attività ludico sensoriali, semplici esperimenti, manipolazione di materiali naturali, attività creative, attività motorie, esperienze di ascolto attraverso la narrazione di fiabe e racconti a tema, discussioni di gruppo, drammatizzazioni,giochi linguistici, giochi matematici con classificazioni e distinzioni di elementi, esperienze artistiche e musicali.

Descrizione delle attivitá

Il progetto sarà sviluppato in un contesto ludico motivante,attraverso il metodo della "ricerca -azione".Verranno proposte varie esperienze nelle quali prevarrà l'approccio emozionale, sensoriale-corporeo attraverso manipolazioni, esplorazioni, sperimentazioni con elementi del mondo naturale, narrazioni di racconti e vissuti.Le esperienze saranno espresse attraverso tutti i linguaggi. Verranno attivati i laboratori esterni alle sezioni per i bambini di 5 anni: laboratorio di lingua inglese, informatica, continuità e creatività.Per i bambini di 3 e 4 anni saranno attivati gruppi di lavoro omogenei per età- nelle sezioni-Sono previsti spettacoli teatrali a cura di compagnie esterne alla scuola e a carico delle famiglie allo scopo di promuovere nei bambini la consapevolezza che l'ambiente naturale è un bene da preservare. La documentazione iconografica sarà realizzata con mostre grafico pittoriche , foto e raccolta degli elaborati dei bambini.Saranno realizzate uscite didattiche sul territorio per i bambini di 4 e 5 anni. La ricaduta del progetto sulle famiglie potrà essere verificata con: partecipazione a spettacoli teatrali offerti dal territorio, pubblicazione sul sito della scuola tramite twitter, newsletter, semel,di esperienze significative con foto dei bambini e sul territorio tramite articoli di stampa;cartelloni, materiale multimediale, foto, mostre finali con elaborati dei bambini, partecipazione attiva dei genitori attraverso la condivisione di esperienze con racconti ed interviste sul tema della natura.

Tempi

dal mese di ottobre 2017 al mese di maggio 2018

Titolo Progetto

Artemisia

Referente

Di Perna Carmen

Destinatari

Tutte le classi quinte del Plesso Dante nello specifico N.16 alunni V A N.24 alunni V B N 23 alunni VC N 20 alunni VD

Finalitá

Il progetto ha lo scopo di offrire la possibilità ad ogni alunno di sviluppare in modo unico e originale ,la propria creatività e sentirsi egli stesso artista.

Metodologie utilizzate

le attività laboratoriali saranno incentrate su metodologie del learning by doing, del cooperative learning e del peer to peer per favorire il lavoro di gruppo.

Descrizione delle attivitá

conoscere e apprezzare un' opera d'arte familiarizzare con alcune forme d'arte e tecniche pittoriche riconoscer e apprezzare nel proprio territorio gli aspetti più caratteristici del proprio territorio

Tempi

L'intero anno scolastico da novembre a giugno 2018 25 ore per ogni classe

Titolo Progetto

Atelier Artistico

Referente

RAVETTA ELENA

Destinatari

Alunni e docenti delle classi I A - I B - I C - I D (92), sede Dante.

Finalitá

Offrire agli alunni un percorso operativo che li stimoli con un ventaglio ampio e variegato di possibilità e di opportunità formative, rivolte alla valorizzazione e allo sviluppo-potenziamento delle capacità espressive,comunicative, creative e peculiari di ciascuno. Perciò si mira a garantire condizioni, spazi e tempi idonei a far vivere agli alunni importanti esperienze di socializzazione, di comunicazione, di espressione, di sperimentazione di tecniche, di ampliamento delle conoscenze, di affinamento del gusto estetico ma anche a fornire gli strumenti di analisi e decodificazione dei vari linguaggi, stimolando l’immaginazione e la fantasia.

Metodologie utilizzate

Utilizzo di temi, tecniche, materiali diversi e mezzi più adatti alle esigenze espressive dei partecipanti in modo da favorisce il lavoro di gruppo, al fine di strutturare una condivisione ed uno scambio di saperi e di abilità acquisite.

Descrizione delle attivitá

Realizzazione di cartelloni, disegni e produzione di manufatti in occasione delle diverse festività annuali.

Tempi

L'intero anno scolastico.

Titolo Progetto

Atelier Creativo Making for Kids

Referente

Cavagna Giulia

Destinatari

Tutti gli alunni della scuola secondaria in particolare quelli iscritti all'indirizzo informatico 520 in particolare 140

Finalitá

Si tratta di uno spazio innovativo e modulare dove sviluppare il punto d’incontro tra manualità, artigianato, creatività e tecnologie. In questa visione, le tecnologie hanno un ruolo abilitante ma non esclusivo: come una sorta di “tappeto digitale” in cui, però, la fantasia e il fare si incontrano,coniugando tradizione e futuro, recuperando pratiche e innovandole al fine di contrastare anche la dispersione scolastica.

Metodologie utilizzate

Lavoro collaborativo, la co-costruzione e la condivisione delle conoscenze, la ricerca e la documentazione delle esperienze, la realizzazione delle idee che contempli l’utilizzo della manualità e del saper fare con le mani accanto all’uso delle tecnologie

Descrizione delle attivitá

Terminare l'allestimento e organizzare l'inaugurazione del laboratorio, avviare l'utilizzo inizialmente da parte dei docenti dell'indirizzo informatico.

Tempi

Conclusione allestimento:entro il mese di novembre Inaugurazione nel mese di dicembre/gennaio secondo quadrimestre avvio dell'utilizzo con gli alunni. il laboratorio sarà utilizzato dall'indirizzo informatico e e da tutte le classi per le simulazioni e lo svolgimento delle prove invalsi clonare computer 6 ore montaggio mobili e allestimento macchine 10 ore inaugurazione 5 ore simulazione e svolgimento prove invalsi 6 ore per 8 classi = 48 h sperimentazione stampa 3 d con indirizzo informatico: 10 ore curricolari classe 3C e 10 ore curricolari classe 3B utilizzo restanti classi dell'indirizzo: 7 classi x 1 ora a settimana per II quadrimestre: 112 ore circa totale: ore 201

Titolo Progetto

Biblioteca scolastica

Referente

Casali Alessandra

Destinatari

1529 alunni (300 Scuola d'Infanzia, 695 Scuola Primaria, 534 Scuola Secondaria di Primo grado)

Finalitá

1)Promuovere la conoscenza del mondo libro per i bambini della Scuola d’Infanzia 2)Promuovere l’educazione alla lettura per tutti gli alunni della Scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado 3)Sviluppare percorsi individuali e collettivi di lettura, scrittura creativa, ricerca, riflessione nell’ottica di un apprendimento sempre più consapevole e autonomo da parte degli studenti. 4)Migliorare le competenze di lettura e scrittura, ampliando il proprio patrimonio lessicale. 5)Aprire orizzonti culturali e interculturali sempre più ampi, anche attraverso incontri con autori, artisti, esperti, rappresentanti delle associazioni e giornalisti che abbiano il desiderio di instaurare un dialogo educativo con la comunità scolastica. 6)Sviluppare il pensiero critico. 7)Crescere come individui e come cittadini, interiorizzando i valori della solidarietà, del rispetto reciproco, della libertà. 8)Promuovere la didattica per competenze all’interno di un ambiente di apprendimento innovativo.

Metodologie utilizzate

Le metodologie da utilizzare saranno liberamente scelte dai docenti che accedono alla Biblioteca scolastica in base alle attività programmate, agli obiettivi perseguiti, alle caratteristiche del proprio gruppo classe e potranno includere, oltre alla normale attività di prestito, letture animate, realizzazione di racconti, costruzione di libri pop up, drammatizzazioni...

Descrizione delle attivitá

1)Libero accesso alla Biblioteca scolastica da parte di tutti i docenti dell’I.C, previa prenotazione dello spazio attraverso il calendario digitale presente nella sezione “Biblioteca” del sito d’Istituto. 2)Libera consultazione del catalogo digitale presente nella sezione “Biblioteca”- area Cerca- del sito d’Istituto. 3)Consultazione o servizio prestito dei volumi cartacei disponibili (prestito e relativa restituzione devono effettuati autonomamente da ogni docente accedendo a “Gestione prestiti” con le stesse credenziali d’accesso all’Area riservata). 4)Aggiornamento sistematico del catalogo digitale e relativa etichettatura dei nuovi volumi da parte della referente di progetto. 5)Incontri con l’autore. 6)Pubblicazione sul sito d'Istituto -Area Semel- degli elaborati creativi degli studenti in seguito ai percorsi di lettura effettuati.

Tempi

Dal 16 ottobre 2017 all'8 giugno 2018.

Titolo Progetto

British in a Week

Referente

Berghella Flavio

Destinatari

Alunni delle classi terze della scuola secondaria di primo grado.

Finalitá

are un'esperienza di full immersion nell'ambiente culturale britannico, sperimentando in prima persona gli usi e costumi locali. Migliorare le capacità comunicative in lingua inglese in situazioni reali oltre che in un contesto scolastico. Visitare luoghi di elevato interesse culturale e artistico. Acquisire maggiore autonomia.

Metodologie utilizzate

Circa 15 ore di lezione con insegnanti madrelingua esperti nell’insegnamento dell’inglese come L2 basato sul metodo comunicativo. Svolgimento di attività laboratoriali con i docenti accompagnatori e di visite a luoghi di elevato interesse storico e culturale con guide madrelingua ove previsto.

Descrizione delle attivitá

Viaggio-studio di 6 giorni e 5 notti in Gran Bretagna con soggiorno presso famiglie ospitanti selezionate in una località del sud dell'Inghilterra (Romsey). Il viaggio comprende: un corso di approfondimento della lingua inglese a livello lessicale e funzionale-comunicativo tenuto da esperti docenti madrelingua; visite guidate a luoghi di interesse storico e culturale della zona di residenza; gita di un giorno alla città di Londra, dove si potranno ammirare vari luoghi di notevole interesse artistico e culturale; visita di mezza giornata ad una famosa città universitaria (Cambridge oppure Oxford). Il viaggio comprende volo di linea A/R e trasferte in pullman.

Tempi

6 giorni e 5 notti, da giovedì a martedì incluso, da effettuarsi nel secondo quadrimestre, dal 15 al 20 di marzo 2018

Titolo Progetto

Centro Sportivo Scolastico

Referente

Agosta Mariangela

Destinatari

Alunni scuola secondaria di primo grado

Finalitá

-apprendimento del valore del proprio corpo; -avvicinare i ragazzi all'attività motoria e sportiva; -favorire l'aggregazione tra pari; -favorire l'adozione di regole condivise; -migliorare le conoscenze e le competenze degli sport praticati nelle ore curricolari per affrontare con consapevolezza i Giochi Sportivi Studenteschi(G.S.S.)

Metodologie utilizzate

- lezioni frontali - Problem solving - lavori di gruppo - apprendimento cooperativo - metodo globale e analitico-globale

Descrizione delle attivitá

Le singole discipline saranno affrontate in piccoli gruppi. - 3 gruppi di lavoro - due pomeriggi alla settimana - 6 ore in orario extracurriculare - ore aggiuntive per incontri di preparazione alle gare dei GSS e per tornei d’Istituto. I partecipanti verranno suddivisi preferibilmente per fasce d'età e per sport prescelto. Le attività sportive saranno determinate in base al programma tecnico inviato dall'U.S.T. Il corso di tiro con l’arco sarà tenuto da un esperto esterno in orario da definire per una ora alla settimana per circa 10 settimane.

Tempi

Il Progetto del CSS sarà attivato nel secondo quadrimestre. Le attività sportive saranno determinate in base al programma tecnico inviato dall'U.S.T. Nel secondo quadrimestre: - due pomeriggi alla settimana - 6 ore in orario extracurriculare - ore aggiuntive per incontri di preparazione alle gare dei GSS e per tornei d’Istituto. Il corso di tiro con l’arco sarà tenuto da un esperto esterno in orario da definire per una ora alla settimana per circa 10 settimane.

Titolo Progetto

Certificazione DELF

Referente

Besostri Elena

Destinatari

Gli alunni delle classi 3E e 3F/C. n. 45

Finalitá

Il progetto offre la possibilità agli alunni di classe terza di verificare le competenze maturate nella seconda lingua comunitaria durante la Scuola Secondaria di Primo Grado.

Metodologie utilizzate

Le lezione hanno lo scopo di fornire agli alunni gli strumenti necessari al conseguimento della certificazione DELF A2 che prevede le seguenti prove: Compréhension de l'oral (Risposta a questionari di comprensione relativi a 3 o 4 documenti orali riguardanti situazioni di vita quotidiana), compréhension des écrits (Risposta a questionari di comprensione relativi a 3 o 4 brevi documenti scritti riguardanti situazioni di vita quotidiana) , production écrite (Redazioni di due brevi testi scritti) e production orale ( Colloquio guidato, monologo e esercizio in interazione).

Descrizione delle attività

Durante i 6 incontri pomeridiani previsti, l'insegnante proporrà delle attività mirate a presentare, rivedere e consolidare gli argomenti oggetto delle prove. Le lezioni DELF prevedono: - presentazione della struttura dell'esame, dei tipi di prove, dei tempi a disposizioni e delle valutazioni previste per ciascuna prova.- esercizi propedeutici al superamento delle singole prove d'esame - consolidamento della capacità di comprensione orale e scritta e della produzione scritta e orale. In fase finale verranno proposte prove simulate di esame DELF A2.

Tempi

La preparazione dell'esame richiede la frequenza di lezioni pomeridiane che saranno organizzate durante il secondo quadrimestre con cadenza quindicinale e saranno della durata di 1h30. Lezioni previste: n.6 Data esame DELF A2: 9 maggio 2018 prova scritta la data della prova orale sarà comunicata dall'Institut Francais di Milano entro la fine di aprile 2018.

Titolo Progetto

CLIL English and History Lab: Ancient Celts

Referente

Di Perna Carmen

Destinatari

classe V D Dante classe V C Dante classe V B Dante classe V A Provenzal classe V B Provenzal classe IV C Dante classe IV B Dante classe IV San Vittore classe IV A Provenzal classe IV B provenzal totale numero alunni 170

Finalitá

Acquisizione dei contenuti di storia attraverso la lingua inglese,come veicolo principale di comunicazione. Accrescere la propria autostima per favorire un apprendimento consapevole.

Metodologie utilizzate

CLIL,apprendimento cooperativo,approccio naturale,TPR,approccio olistico. A seconda delle attività, lezioni frontali per laboratori a classe intera e/o lavori in piccolo gruppo. Cooperative learning

Descrizione delle attivitá

Gli interventi si svolgeranno attraverso una fase iniziale di approccio all'argomento in L1, poi alla riproduzione grafica e verbale di quanto appreso e una fase conclusiva di verifica e autovalutazione . Fase iniziale - Starter- introduzione al nuovo argomento e recupero delle conoscenze pregresse. Fase centrale - Main Activities - attività frontali nelle quali si forniscono le informazioni chiave attraverso diverse modalità di lavoro. Fase finale - Conclusion - verifica dei contenuti veicolati, autovalutazione come revisione compartecipata dell'apprendimento.Verranno svolte lezioni introduttive alla terminologia in Lingua inglese effettuando un confronto diretto tra Lingua italiana e Lingua inglese. Successivamente si procedera' all'analisi della costruzione di frasi inerenti le tematiche in oggetto curando, in particolar modo, l'analisi grammaticale di ogni singola parola della frase.

Tempi

da febbraio a maggio a cadenza quindicinale ( 10 incontri da due ore) 5 lezioni da due ore ciascuna( storia e scienze) totale 20 ore,a febbraio e marzo.La prima lezione dei due ambiti verrà svolta in compresenza. 8lezioni da due ore ciascuna nel periodo tra febbraio e marzo2018,le prime 4 lezioni da effettuarsi in compresenza

  

Titolo Progetto

CODING FOR kIDS

Referente

Cavagna Giulia

Destinatari

Alunni dell'Indirizzo informatico scuola secondaria, classi 3,4,5 scuola primaria sezioni della scuola d'infanzia 430 primaria 145 secondaria 80 infanzia

Finalitá

Introdurre il pensiero computazionale a scuola, partecipare dal 16 al 21 ottobre 2017 alla settimana europea della programmazione, EuCode Week.

Metodologie utilizzate

Lezioni unplugged, lezioni al pc, esperienze di programmazione che consentiranno anche ai piu' piccoli di divertirsi in modo costruttivo vedendo le proprie idee prendere forma.

Descrizione delle attivitá

Le classi 3 primaria svolgeranno solo attività unplugged, eventualmente con supporto di una lim, le classi 4 e 5 sperimenteranno con il pc programmi quali kturtle e scratch le classi della secondaria approfondiranno kturtle, scratch Tutte le classi parteciperanno settimana europea della programmazione, EuCode Week. Evento del 21 ottobre al Liceo Galilei in collaborazione con Iria Geeks

Tempi

tutto l'anno scolastico alla primaria ogni 15 gg 1 lezione alla secondaria durante le ore di laboratorio 16 al 21 ottobre 2017 settimana europea della programmazione, EuCode Week. Dante 192 ore di coding per le terze, quarte, quinte settimana del coding: 6 ore per la secondaria 12 per la primaria 210 ore totali

Titolo Progetto

Con la Pace si può...

Referente

Manfredi Carla

Destinatari

Alunni anni 5 delle Scuole d'Infanzia Alunni classi quinte Scuola Primaria Dante Alunni classi 1E ,2E, 3E scuola Secondaria di Primo Grado (tot. Alunni circa 259)

Finalitá

Sensibilizzare gli alunni ad acquisire e diffondere una cultura di Pace attraverso una cittadinanza attiva, responsabile e partecipativa Abituare le nuove generazioni ad aprirsi all'altro, al diverso senza paura Educare tutti alla Pace e alla pacifica convivenza Favorire il dialogo e la cooperazione tra le persone diverse Promuovere tra i giovani una cultura di "pace e diritti umani" Favorire i processi di integrazione multiculturale in ambito scolastico e sociale Riconoscere i comportamenti negativi dell'intolleranza razziale

Metodologie utilizzate

Didattica interculturale, laboratoriale, ascolto attivo di racconti/storie a tema, giochi di socializzazione, role play, adozione di forme di "didattica cooperativa", peer to peer, attività ludiche e di socializzazione.Coinvolgimento di associazioni (Unicef, Caritas) per stimolare incontri e confronti.

Descrizione delle attivitá

Il percorso sarà sviluppato nelle sezioni/classi secondo i bisogni e le risposte degli alunni. Fase 1 Coinvolgimento attivo degli alunni nella preparazione della Settimana della Pace e dell'Amicizia tra i Popoli Fase 2 Lettura, ascolto e rielaborazioni grafiche delle storie a tema, corredate da riflessioni personali degli alunni Fase 3 Giochi di socializzazione e di gestione dei conflitti Fase 4 Momenti di incontro tra i diversi ordini di scuola ed eventuali lavori di gruppo Fase 5 Evento finale nella Giornata Mondiale della Pace 21 Marzo 2018, nel salone della scuola Partecipazione di Enti/associazioni esterne e di un'esperta volontaria musico/teatrale

Tempi

Mesi febbraio/marzo 2018

Titolo Progetto

COOP-ESSELUNGA

Referente

Freggiaro Daniela

Destinatari

Tutti gli alunni della Scuola dell'Infanzia, della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria di Primo Grado TOTALE 1548

Finalitá

Partecipare alle iniziative promosse dai centri di distribuzione del territorio. Ottenere materiale didattico utile per l'Istituto al di fuori dell'acquisto diretto.

Metodologie utilizzate

Nessuna metodologia didattica.

Descrizione delle attivitá

Il progetto prevede la partecipazione ad iniziative di promozione di centri di distribuzione della zona. L'iscrizione a tali proposte viene effettuata sui canali deputati con accessi riservati da parte della segreteria. Le raccolte punti avvengono tramite le modalità previste dagli enti promotori così come le tempistiche seguono gli scadenziari pubblicati. Le iniziative sono stete promosse sul sito della scuola e apposite informative sono state distribuite e tutti gli alunni dell'I.C. La pubblicizzazione dei premi vinti verrà data tramite sito, twitter e la newsletter. Verrà altresì pubblicato un ringraziamento alle famiglie per la partecipazione.Sono coinvolti nel progetto due enti territoriali e tutti gli alunni dell'I.C.

Tempi

Settembre - Febbraio.

Titolo Progetto

Corso di Latino (Potenziamento)

Referente

Sartore Antonella

Destinatari

Alunni delle classi 3°, sezioni A e D della Scuola Secondaria IC Via Dante n° 16 alunni

Finalitá

Offrire conoscenze di base agli alunni che affronteranno lo studio del Latino alla Scuola Secondaria di secondo grado.

Metodologie utilizzate

Lezione frontale, lavori di gruppo, didattica attiva. Si cercherà di affiancare allo studio della sintassi e delle regole della lingua latina un percorso lessicale ed etimologico, rintracciando, ogni volta che se ne presenterà l'occasione, ciò che "sopravvive" del latino nella lingua italiana di oggi ("il latino intorno a noi")

Descrizione delle attivitá

Ripasso delle regole morfo - sintattiche (verbi e principali complementi); prima declinazione; seconda declinazione; aggettivi della prima classe; presente, imperfetto e perfetto del verbo sum; presente, imperfetto e perfetto delle quattro coniugazioni attive.

Tempi

Gli incontri si terranno in orario curricolare (10 ore, un'ora a settimana). Gli alunni delle due classi non coinvolti affronteranno un percorso di recupero e consolidamento con la prof. Casali

Titolo Progetto

Corso di preparazione alla certificazione DELE

Referente

Nigro Francesca

Destinatari

Gli alunni delle classi seconde A, B, C/F, D, G, H, I per il livello A1 escolar. Gli alunni delle classi terza A, B, C/F, D, G, H per il livello A2/B1 escolar.

Finalitá

Offrire agli alunni che si presenteranno all'esame l'opportunità di lezioni mirate e strettamente finalizzate al potenziamento di quegli aspetti della lingua spagnola valutati nel corso dell'esame per la certificazione DELE, quali: comprensione e produzione orale e scritta, conoscenza delle strutture linguistiche, a livello sintattico, lessicale e grammaticale. Inoltre gli alunni acquisiranno dimestichezza con i tempi e le modalità dell'esame stesso, attraverso vere e proprie simulazioni.

Metodologie utilizzate

L'approccio sarà di tipo funzionale e comunicativo, volto all'apprendimento della lingua come interazione con gli altri in contesti realistici e specifici.

Descrizione delle attivitá

Le lezioni saranno frontali con la simulazione di dialoghi, conversazioni in lingua, esercitazioni di approfondimento lessicale e grammaticale ed esercitazioni di comprensione scritta ed orale. Si prevede, inoltre, una simulazione dell'esame, seguendo lo schema peculiare della certificazione DELE che prevede le seguenti prove: - Comprensione scritta - Comprensione orale - Produzione scritta - Produzione orale - Interazione orale Gli alunni che aderiranno al progetto di preparazione alla certificazione e in concomitanza a quello di lettorato, verseranno un contributo simbolico, aggiuntivo, da stabilirsi in seguito in base al numero delle adesioni. Il progetto verrà presentato non solo dalle docenti curricolari di lingua spagnola nelle rispettive classi, ma anche attraverso i seguenti canali di comunicazione: sito della scuola, news, newsletter, twitter. La preparazione del livello B2 sarà realizzata dalla lettrice madrelingua.

Tempi

La preparazione all'esame richiede la frequenza a lezioni che saranno organizzate nel corso del secondo quadrimestre, secondo la seguente modalità: -livello A1 escolar: quattro incontri di 1h e mezza e un incontro di 2h, con cadenza settimanale ed in orario pomeridiano extracurricolare, per cinque settimane per un totale di 8h -livello A2/B1: cinque incontri di 2h, per un totale di dieci ore in orario extracurricolare pomeridiano per cinque settimane. Il numero totale di ore previste dal progetto è di 18 ore.

Titolo Progetto

Creiamo ponti sonori...

Referente

Manfredi Carla

Destinatari

Alunni Scuola Infanzia Dante Alunni Scuola Primaria Dante Alunni Scuola Secondaria di Primo Grado Totale Alunni circa 989

Finalitá

Promuovere l'inclusione sociale attraverso la musica Avvicinare gli alunni al mondo della musica attraverso un approccio ludico e socializzante Migliorare attraverso la musica e la danza la qualità della vita degli alunni e le relazioni interpersonali Vivere la musica nell'ottica di universalità e interculturalità Saper offrire all'altro la propria diversità culturale, ricercando differenze e similitudini tra i vari generi musicali e tradizionali

Metodologie utilizzate

Ascolto e approccio ai diversi generi musicali e tradizionali Interpretazione con il corpo e i movimenti le musiche in modo libero Eseguire con il canto singolo o in gruppo un brano musicale Rilevazioni delle competenze raggiunte dagli alunni , questionario di gradimento del percorso rivolto alle famiglie

Descrizione delle attivitá

Il percorso viene realizzato con alunni di diverse età pertanto è pensato come un momento di festa conclusivo dell'anno scolastico. Gli alunni saranno invitati a preparare nelle singole classi canzoni suonate, cantate o ballate. L'approccio ludico è voluto per accrescere anche l'inserimento di alunni neo arrivati o di altre culture. E' prevista la presenza di persone volontarie esterne alla scuola (esperta musico/teatrale ed esperto musicale) L'evento sarà comunicato all'esterno attraverso il sito della scuola, la newsletter, Twitter, Semel e articoli di stampa.

Tempi

Maggio/Giugno tot. ore 53 Giornata conclusiva del percorso nel mese di giugno 2018

Titolo Progetto

Emozioni e arte nella musica

Referente

Barucco Paola

Destinatari

N. 90 alunni delle classi terze della scuola primaria Dante così suddivisi: N. 23 alunni classe 3^ A N. 23 alunni classe 3^ B N. 21 alunni classe 3^ C N. 23 alunni classe 3^ D

Finalitá

Permettere agli alunni di apprezzare l'importanza della creatività e dell’arte, intesa come produzione di idee, esperienze ed emozioni. Valorizzare, sviluppare e potenziare le capacità espressive, comunicative, creative e peculiari di ogni alunno. Far vivere agli alunni importanti esperienze di socializzazione, di comunicazione, di espressione, di ampliamento delle conoscenze e di sperimentazione di tecniche diverse. Stimolare l'immaginazione, la fantasia e il pensiero divergente attraverso l’analisi e la decodificazione dei vari linguaggi. Sviluppare il punto di incontro tra manualità, creatività e tecnologie per coniugare tradizione e futuro.

Metodologie utilizzate

Si effettueranno attività laboratoriali condotte con le metodologie del learning by doing, del cooperative learning e del peer to peer per favorire il lavoro di gruppo, al fine di strutturare una condivisione e uno scambio di saperi e di abilità acquisite. Il lavoro sarà documentato nelle sue fasi e si inviteranno gli alunni all’analisi dello stesso e a considerare quali miglioramenti possono essere apportati per la realizzazione dei prodotti finali.

Descrizione delle attivitá

Ideazione, progettazione e realizzazione di costumi per i bambini e di scenografie e fondali per gli spettacoli musicali finali.

Tempi

Da febbraio a giugno 2018 25 ore per ogni classe

Titolo Progetto

Emozioni in gioco

Referente

Scardino Annamaria

Destinatari

Classe 3^ A Scuola Primaria Provenzal composta da 16 alunni Classe 3^B Scuola Primaria Provenzal composta da 16 alunni

Finalitá

Promuovere il piacere della lettura ed educare alle emozioni. Aumentare il tempo di concentrazione dei bambini abituandoli ad un ascolto attivo. Stimolare l'interesse, sviluppare le capacità critiche e mettere gli alunni in grado di comprendere i contenuti principali di un messaggio comunicativo orale. Stimolare la riflessione sulle proprie emozioni e sviluppare empatia con i personaggi della storia. Scoprire le proprie emozioni e altrui, anche quelle negative, per conoscerle, comprenderle, accettarle e trasformarle senza averne timore. Rafforzare l'autostima e la fiducia nel rapporto con gli altri. Lavorare a piccoli gruppi per sviluppare il cooperative learning e sperimentare il piacere di un progetto comune. Promuovere abilità di gestione del conflitto.

Metodologie utilizzate

Lettura di un testo letterario Conversazione guidata Circle time Rielaborazione grafico/pittorica Interazione insegnante/alunni e alunni/alunni Apprendimento cooperativo Ascolto e partecipazione a semplici canti e rhymes in inglese Visione di cartoni animati e canti mimati in L2

Descrizione delle attivitá

L'attività si svolge, per quanto è possibile, in parallelo con il percorso di Lingua Inglese. Il libro intorno al quale ruota l'iniziativa progettuale è "Sei folletti nel mio cuore" di R. Corallo con alcuni riferimenti con L2 "Six pixies in my heart". La lettura del libro sarà di spunto per conversazioni in cui i bambini avranno la possibilità di esprimersi e raccontarsi. Seguiranno attività di rielaborazione del racconto che, traendo spunto dalle vicende, dalle caratteristiche dei personaggi saranno funzionali a perseguire gli obiettivi del progetto. Si riconoscerà un'emozione per volta (happiness, sadness, anger, fear, clamness, surprise e sometimes disgust). I bambini si avvieranno a rispondere alla domanda "How do you feel today?"utilizzando le espressioni degli emoticon inglesi. Attraverso schede illustrate di ampliamento lessicale impareranno a riconoscere e a nominare le diverse emozioni in italiano e in inglese. I bambini familiarizzeranno con le "emotion word" attraverso semplici attività e dialoghi (es. "Hey ! Julio, you are happy today. You are smiling." "Oh dear Anna, you are sad; you are very quiet") Sono previsti frequenti spunti trasversali che coinvolgeranno l'area espressiva e artistica

Tempi

Un'ora settimanale per l'intero anno scolastico

Titolo Progetto

Gemellaggio Voghera-Manosque: aller-retour!

Referente

Besostri Elena

Destinatari

Gli alunni delle classi 2E,3E, 2F/C,3F/C n. totale alunni 91

Finalitá

Attraverso l'esperienza dello scambio culturale, il progetto offre la possibilità agli alunni delle classi 2 e 3 di: 1.perfezionare le competenze orali in lingua francese,2.conoscere la cultura e la civiltà francesi attraverso l'esperienza diretta dell' ospitalità, 3.conoscere , attraverso la frequenza diretta nelle classi, il funzionamento di un collège francese, il Collége Mont d'Or di Manosque,4. scoprire il territorio della Provenza.

Metodologie utilizzate

Il progetto verrà presentato alle famiglie degli alunni sopraindicati attraverso una riunione informativa presumibilmente il giorno 18 novembre dalle ore 14:00 alle ore 14:30. Anche le fasi della partenza per Manosque e dell'accoglienza a Voghera degli ospiti francesi saranno precedute da una riunione informativa con le famiglie partecipanti.

Descrizione delle attivitá

Fase 1: Aller Soggiorno a Manosque, città provenzale gemellata con Voghera, presumibilmente dal 13 al 16 febbraio 2018 ospiti presso le famiglie degli allievi del Collège Mont D'Or e del Collège Giono di Manosque. 13 febbraio partenza da Voghera e all'arrivo a Manosque visita ad una eccellenza del territorio: la parfumerie l'Occitane. Frequenza delle lezioni mattutine dalle ore 8 alle ore 12 dei giorni 14 e 15 febbraio. Pranzo presso la mensa della scuola e visite pomeridiane nei dintorni di Manosque e alla città di Avignone. Venerdì 16 saluti alle famiglie e partenza per Voghera. Sulla via del ritorno visita al villaggio degli artisti di Saint-Paul de Vence, Insegnanti accompagnatrici: Besostri Elena, Ferrari Silvia. Fase 2: retour. Accoglienza degli ospiti francesi ( presumibilmente 26-30 marzo 2018) accompagnati dall'insegnante di italiano referente del progetto Mme Céline Zadunaisky. Lunedi 26 marzo pomeriggio verra organizzata una festa di benvenuto e la visita della scuola. Gli alunni dei Collège Mont d'Or e Giono saranno ospiti presso le famiglie dei loro corrispondenti italiani e parteciperanno alle lezioni nelle classi degli alunni che studiano il francese nella mattinata di mercoledì. Pranzo in mensa presso la nostra scuola. Il pomeriggio sarà dedicato alla visita della città di Voghera. Sono previste anche attività sportive e musicali da svolgere a scuola. Venerdì saluti finali e partenza per Manosque.

Tempi

Fase 1: Aller ! 13-16 febbraio 2018 soggiorno a Manosque fase 2: Retour ! presumibilmente 26-30 marzo 2018 accoglienza degli alunni francesi e dei docenti accompagnatori.

  

Titolo Progetto

Gli Aristogatti - Il Musical

Referente

Migliorini Elisabetta

Destinatari

Alunni classe I G

Finalitá

FINALITA’e OBIETTIVI -promuovere il senso di responsabilità nei rapporti interpersonali; -fornire agli alunni occasioni per capire se stessi e prendere coscienza delle proprie potenzialità; -incoraggiare l’apprendimento collaborativo per far capire che i problemi possono essere affrontati e risolti con il contributo di tutti; f-avorire l’arricchimento di un bagaglio espressivo e comunicativo per superare situazioni di difficoltà o di disagio; -migliorare l’utocontrollo e l’affiatamento con i compagni.

Metodologie utilizzate

Le metodologie privilegiate saranno l’insegnamento/apprendimento in gruppi di lavoro(cooperative learning), il lavoro per progetti (projet work) apprendimento separato delle parti e prove d’insieme.

Descrizione delle attivitá

I laboratori saranno così articolati: -produzione individuale o di gruppo di volantini promozionali dell’evento; -scrittura e animazione del copione; -prove corali e individuali dei brani musicali preventivamente scelti; -studio delle coreografie; -appresentazione attraverso l’uso del linguaggio musicale e corporeo; -realizzazione delle scenografie relative alla rappresentazione.

Tempi

Il progetto si svolgerà da gennaio a maggio, in giorni e orari da definire, preferibilente un'ora e trenta settimanali il venerdi pomeriggio

  

Titolo Progetto

IC DANTE IN MOVIMENTO

Referente

Ferlin Daniela

Destinatari

alunni scuola primaria DANTE n. 19 classi: totale alunni 409 primaria PROVENZAL n. 9 classi: totale alunni 165 primaria S. VITTORE n. 6 classi: totale alunni 122 totale alunni 696

Finalitá

MACRO FINALITA' Promozione del benessere degli alunni favorendo l'acquisizione dell'autonomia e della consapevolezza del proprio io. AZIONE 1) SPORT A SCUOLA rivolto agli alunni della scuola primaria (loro sedi) - apprendimento e perfezionamento delle abilità motorie; - capacità di utilizzare molte informazioni di tipo cognitivo e percettivo - sensoriali utili sia a comprendere le caratteristiche delle azioni che si devono compiere, sia per approfondire l'elaborazione e attivare processi di anticipazione; - operare sempre con maggior rigore e precisione; - muoversi in autonomia utilizzando comportamenti caratterizzati da anticipazione ed iniziativa. AZIONE 2) A SCUOLA DI SPORT LOMBARDIA IN GIOCO III^ EDIZIONE - progetto CONI rivolto agli alunni della scuola primaria. Gli esperti laureati in scienze motorie affiancheranno per un'ora la settimana il docente di classe nell'ora di motoria con le seguenti finalità: apprendimento e perfezionamento delle abilità motorie; il gioco di squadra; il rispetto delle regole.

Metodologie utilizzate

lezioni frontali; lavori di gruppo; apprendimento cooperativo.

Descrizione delle attivitá

azione 1) l'attività sarà suddivisa in due parti:costruzione del gruppo - gioco; abilità motorie di base, a coppie, in gruppo; le regole del gioco; l'interazione tra i pari e l'adulto. nella seconda parte il gioco di squadra. azione 2) si continuerà il percorso dell'azione 1) nell'ottica della continuità del processo educativo; per l'azione 2) saranno organizzati i giochi sportivi finali nei tre plessi di scuole primaria in più giornate da calendarizzare.

Tempi

per l'azione 1) inizio a novenbre 2017 da conteggiare in base al pagamento delle famiglie; per l'azione 2) inizio a metà ottobre 2017:le ore sono 20 per classe specificate nel progetto CONI

Titolo Progetto

IL CORPO ESPLORA LO SPAZIO

Referente

Montini Mirella

Destinatari

TUTTI I BAMBINI DI 3,4 E 5 ANNI DELLE SCUOLE DELL'INFANZIA DELL'ISTITUTO COMPRENSIVO PER UN TOTALE DI 300 ALUNNI

Finalitá

SVILUPPO DELLA PSICO-AFFETTIVITA'E CONSOLIDAMENTO DEL GRUPPO. MUOVERSI NELLO SPAZIO CON SICUREZZA. AFFINAMENTO PERCETTIVO. LATERALIZZAZIONE E ORIENTAMENTO.

Metodologie utilizzate

ATTIVITA' SINGOLE E DI GRUPPO CON AUSILIO DELLA MUSICA E NON.

Descrizione delle attivitá

GIOCHI LIBERI E GUIDATI. L'ATTIVITA' SARA' SUDDIVISA PER GRUPPI

Tempi

DA GENNAIO 2018 AD APRILE/ MAGGIO 2018

Titolo Progetto

In.Val.S.I.

Referente

Freggiaro Daniela

Destinatari

Alunni classi 2° Scuola Primaria: 125 Alunni classi 5° Scuola Primaria:143 Alunni classi 3° Scuola Secondaria di Primo Grado: 167

Finalitá

Consentire il regolare svolgimento delle Prove Nazionali di Valutazione.

Metodologie utilizzate

Iscrizione alle prove. Raccolta e invio delle variabili di contesto. Organizzazione delle giornate di somministrazione e di tabulazione. Condivisione delle modalità di svolgimento delle prove con le insegnanti.

Descrizione delle attivitá

Le prove In.Val.si vengono effettuate nelle classi 2^e 5^ della Scuola Primaria e nelle classi 3^ della Scuola Secondaria di Primo Grado. Le procedure sono fornite dal Sistema Nazionale di Valutazione. Lo scadenziario presenta le diverse fasi di attuazione del progetto(dalla raccolta e dall'inserimento delle variabili di contesto al controllo dei fascicoli in arrivo secondo manuale di controllo alle disposizioni per i giorni delle prove alle disposizioni per gli alunni BES,DSA, con segnalazione). Gli insegnanti impegnati nelle somministrazioni verranno nominati tra i presenti in orario nell'Istituto. Dello svolgimento e degli esiti dello stesso delle prove verrà data comunicazione sul sito della scuola.

Tempi

Anno Scolastico 2017/18

Titolo Progetto

Insieme per imparare (doposcuola di INCONTRIAMOCIASCUOLA)

Referente

Massa Daniela

Destinatari

Alunni in difficoltà  segnalati dai Consigli di Classe (massimo due per classe)

Finalitá

- Offrire opportunità di successo negli apprendimenti scolastici a quegli alunni che evidenziano particolari carenze dal punto di vista linguistico, logico ed emotivo - Rimuovere le difficoltà di apprendimento e l'insuccesso scolastico (potenziali motivazioni di abbandono scolastico) - Sviluppo del senso del dovere come realizzazione personale, di autonomia e stimolo alla cooperazione Miglior inserimento di tutti gli alunni all'interno della comunità e partecipazione attiva e motivata alla vita della scuola.Sviluppo delle abilità di base nell'area linguistica e valorizzazione degli stili individuali di apprendimento. Diminuzione del disagio neglialunni con maggiori difficoltà di apprendimento. Aumento della capacità di interagire all'interno del gruppo utilizzando competenze, linguaggi ed esperienze diversi.

Metodologie utilizzate

Insegnamento individualizzato o per piccoli gruppi, per recupero carenze disciplinari. Attività laboriatoriali.

Descrizione delle attivitá

Prima Fase: Assistenza pomeridiana nello svolgimento dei compiti e potenziamento studio: il servizio proposto per l'intera durata dell'anno scolastico è rivolto agli studenti segnalati dai consigli di classe. E' svolto da docenti volontari il giovedì dalle 14,00 alle 16,00. Seconda fase: Incontro aggiuntivo a piccoli gruppi per materia, in un altro giorno della settimana da concordare.

Tempi

Da novembre a maggio. Cinque volontari dell'Associazione "Incontriamoci a scuola" svolgeranno ognuno,60 ore circa di insegnamento.

Titolo Progetto

Laboratorio Musicale

Referente

Buccino Antonio

Destinatari

Tutte le classi della Scuola Primaria dell'I.C. "Via Dante", con particolare attenzione alle classi terze, quarte e quinte (ai sensi del D.M. n°8 del 2011 e del D.L. 13 aprile 2017, n. 60 ). Tutti gli alunni del Corso ad Indirizzo Musicale della Scuola Secondaria di Primo Grado Nello specifico saranno coinvolte 25 classi tra Scuola Primaria e Scuola Secondaria, per un totale di 500 alunni circa.

Finalitá

Introdurre il concetto di Sensorialità, Vocalità e Strumentalità negli alunni, consolidando nel tempo l'approccio alla tecnica vocale e strumentale del flauto Dolce e dello Strumentario Orff. Decodificare una partitura musicale integrando la pratica con nozioni di teoria.

Metodologie utilizzate

Sarà utilizzato un metodo didattico basato sulla stimolazione e sulla partecipazione attiva dell'utenza. Le attività saranno proposte in forma di gioco e saranno calibrate di volta in volta a seconda delle possibilità e degli interessi dei bambini affinchè possano integrarsi ed apprendere in modo semplice e spontaneo.

Descrizione delle attivitá

Acquisire nuovi elementi della teoria musicale. Conoscere e sviluppare le proprie capacità sensoriali, vocali e strumentali. Conoscere la tecnica di base dei vari strumenti usati. Acquisire un primo livello di conoscenza dei segni grafici utilizzati nella moderna notazione musicale. Analisi della unione musica-testo. Decodificare una semplice partitura musicale in relazione all'attività svolta.

Tempi

I laboratori hanno la durata di 10 incontri più concerto finale, con cadenza settimanale. E' facoltà della classe che aderisce scegliere se effettuare il percorso annuale (20 incontri più concerto finale, in due quadrimestri) o 10 incontri più concerto finale (un solo quadrimestre a scelta). Chiaramente il costo per alunno viene raddoppiato in caso di percorso annuale. Il laboratorio si intende per singola classe.

Titolo Progetto

Laboratorio Musicale per la Scuola dell'Infanzia

Referente

Buccino Antonio

Destinatari

Tutti i bambini di 5 anni delle Scuole dell'Infanzia dell'I.C. "Via Dante", ai sensi del DECRETO LEGISLATIVO 13 aprile 2017, n. 60 presumibilmente 5 sezioni per un totale di 125 alunni.

Finalitá

Il progetto si propone di sviluppare la sensibilità musicale dei bambini attraverso attività di percezione e produzione utilizzando voce, corpo e strumenti.Inoltre, si favorirà l'esplorazione tra i primi alfabeti musicali utilizzando i simboli di una notazione informale per codificare i suoni percepiti e riprodurli.

Metodologie utilizzate

Il progetto prevede un percorso di esperienze sia sensoriali sia ritmico-motorie sia di manipolazine vera e propria, abbinate all'ascolto di brani o musiche che suscitino interesse nei bambini e che favoriscano il loro coinvolgimento nelle varie proposte operative.

Descrizione delle attivitá

Il percorso musicale previsto vuole essere un avvio alla comprensione dei concetti di base della musica dove l'apprendimento avviene attraverso l'esperienza concreta e l'imitazione dell'adulto, dove si sviluppa la capacità dell'orecchio di percepire con precisione gli intervalli e la coordinazione orecchio-voce, cioè quella che permette di riprodurre esattamente una canzone. Al termine del laboratorio è previsto un piccolo spettacolo musicale come l'esecuzione corale di alcune canzoni con l'accompagnamento di basi e l'ausilio di piccoli strumenti, non ultimi quelli prodotti dai bambini stessi, o la rappresentazione di un fiaba musicale. Il livello di gradimento degli alunni e dei genitori verrà misurato attraverso la somministrazione di questionari.

Tempi

Il laboratorio musicale ha la durata di 10 incontri di 1 ORA con cadenza settimanale, con i costi del laboratorio a carico delle famiglie. Alla fine del percorso verrà presentato il lavoro svolto, sotto forma di Spettacolo/Concerto/Esibizione.

Titolo Progetto

Le aule della memoria

Referente

Inglese Rita

Destinatari

Tutti gli alunni e i docenti dell'I.C. Dante

Finalitá

-Salvaguardare e valorizzare il patrimonio documentario della scuola; -rendere fruibile materiale di consultazione e ricerca.

Metodologie utilizzate

-Fotografia e caricamento immagini e dati sull'interfaccia web presente sul sito d'istituto; -ricerca; -Apprendimento cooperativo (cooperative learning); -progetto di alternanza scuola-lavoro.

Descrizione delle attivitá

Durante questo anno scolastico, ci si propone di implementare le attività già avviate. Continuerà quindi l'opera di digitalizzazione e indicizzazione dei registri scolastici, anche attraverso un'azione di partnership con scuole superiori cittadine. Questo ambiente di apprendimento e ricerca sarà aperto agli utenti interni dell'Istituto.

Tempi

Novembre 2017-maggio 2018

Titolo Progetto

Le francais pris sur le vif! 9 Soggiorno studio a Aix en Provence

Referente

Besostri Elena

Destinatari

Gli alunni delle classi 2E,3E, 2F/C, 3F/C totale alunni: 91

Finalitá

Il progetto offre la possibilità agli alunni coinvolti in possesso di competenze linguistiche pari al livello A1 e A2 del CECR pour les langues di arricchire le loro competenze di lingua francese attraverso un soggiorno studio di una settimana ad Aix en Provence. Il soggiorno, che avrà la durata di 6 giorni e si svolgerà nel periodo estivo, comprende un corso di lingua francese tenuto da insegnanti madrelingua della durata di 12 ore, ed escursioni guidate alla scoperta del territorio.

Metodologie utilizzate

Finalità: • Perfezionare la lingua francese Potenziare le abilità linguistiche di: a) comprensione orale b) produzione orale: Conoscere la cultura e la civiltà francese attraverso l’ esperienza diretta di nuove abitudini, anche alimentari, e di un nuovo stile di vita • Scoprire il territorio della Provenza attraverso le gite pomeridiane nei luoghi più significativi della regione. • Metodi: approccio comunicativo con attenzione particolare alla fonetica,alla ricchezza lessicale, alle strutture linguistiche e alle funzioni comunicative. Le situazioni comunicative in cui si verranno a trovare gli alunni detteranno le funzioni linguiste, strutture e lessico oggetto delle lezioni in lingua francese. Sarà parte integrante del corso una visita guidata in lingua francese gestita dalla docente madrelingua. ( Es. visita alla Fondation Vasarély). Sarà parte integrante dell'esperienza la visita al Collège Mignet di Aix en Provence affinchè ogni partecipante possa conoscere in prima persona la struttura e il funzionamento di un Collège (Scuola Media) francese: Soluzioni organizzative: lezione frontale, lavoro di coppia, di gruppo, individuale, lezione itinerante. I materiali utilizzati durante la lezione (Materiale autentico, quotidiani, riviste, materiale pubblicitario, brochure programmazione cinematografica francese, cd musicali, films in lingua originale…) sono predisposti dall’insegnate madrelingua incaricata del corso.

Descrizione delle attivitá

Il progetto verrà predisposto nel corso dell’anno scolastico dalle insegnanti Besostri Elena e Mandirola Maura, docente dell’I.C. Bassa Valle Scrivia di Castelnuovo Scrivia, – i rapporti tra la Scuola Media Plana, il predetto Istituto e l'IC Casteggio sono regolati da una convenzione predisposta ogni anno a cura dei rispettivi D.S.G. A. L'insegnante Besostri, referente per IC Via Dante Voghera si farà carico della definizione del vettore e dell'alloggio tramite il personale di segreteria incaricato; le gite pomeridiane e il reclutamento dell'insegnante madrelingua saranno a cura della prof.ssa Mandirola Maura IC Bassa Valle Scrivia. Il soggiorno studio è così strutturato: 1° Giorno Voghera/Aix- en- Provence, visita della città Alloggio presso una struttura che offra ampi spazi comuni e ampi spazi verdi 2°, 3° giorno ore 8.30.00 -12.30 lezione presso una salle de conférence messa a disposizione dalla struttura ricettiva, visita pomeridiana alla scoperta del territorio, una visita serale della città.. 4° giorno escursione di un’intera giornata 5° giorno ore 8.30.00 -12.30 lezione di francese e visita pomeridiana alla scoperta del territorio, cinema serale presso una sala cinematografica della città. 6° giorno lezione itinerante 8.30-12.30 tenuta dall’insegnante madrelingua, partenza per Voghera con ultima visita pomeridiana durante il viaggio. Le escursioni verranno prenotate in fase finale dopo aver ricevuto il numero definitivo di adesioni. L’esperienza coinvolge gli alunni delle classi seconda e terza dell’I. C. Bassa Valle Scrivia di Castelnuovo Scrivia e gli alunni dell’I.C. di Casteggio delle classi seconda e terza, sezione di francese corso C.

Tempi

Raccolta adesioni febbraio 2018 periodo di realizzazione: 1-6 luglio 2018

Titolo Progetto

Lettorato di francese

Referente

Besostri Elena

Destinatari

Gli alunni delle classi 2E,3E, 2F/C, 3F/C. n. 91

Finalitá

Il progetto offre agli alunni di classe seconda e terza la possibilità di arricchire lo studio della lingua francese attraverso lezioni tenute da un'insegnante madrelingua.

Metodologie utilizzate

Queste lezioni hanno lo scopo di potenziare le abilità linguistiche di: • comprensione orale: capacità di comprendere semplici messaggi individuandone gli elementi essenziali, riconoscere termini e espressioni note e non, e inferire il significato degli elementi nuovi dal contesto, • produzione orale: riprodurre messaggi adeguati al contesto, con pronuncia e intonazione corrette; interagire in situazioni comunicative riguardanti la sfera personale e sociale. • Approfondire alcuni aspetti di civiltà e cultura francese. Funzioni linguistiche: Classe seconda : présenter, se décrire et décrire les autres, s’orienter, faire des achats, décrire l’habillement, décrire la maison. Classe terza : raconter au passé, formuler des jugements, les recettes, faire des projets. Verranno trattati anche aspetti geografici e culturali legati alla civilisation. Altri argomenti verranno concordati con la lettrice in relazione ai bisogni comunicativi di ogni classe. Metodi: approccio comunicativo con attenzione particolare alla fonetica,alla ricchezza lessicale, alle strutture linguistiche e alle funzioni comunicative. Soluzioni organizzative: lezione frontale, lavoro di coppia, di gruppo, individuale.

Descrizione delle attivitá

Le classi verranno divise in due gruppi. Il gruppo che non partecipa al lettorato svolgerà attività di recupero con l’insegnante di classe.

Tempi

Il progetto prevede n.6 ore di lezione della durata di un'ora a partire dalla metà di novembre 2017 (lunedì 13) con cadenza settimanale fino alla terza settimana di dicembre, o seconda di gennaio 2018. Numero totale di ore previste: 24.

Titolo Progetto

Lettorato di Lingua Inglese

Referente

Forni Mara antonia

Destinatari

Alunni delle classi seconde e terze (n.155)

Finalitá

Gli alunni entrano in contatto con una persona madre lingua per consolidare le competenze relative all'ascolto e alla produzione orale.

Metodologie utilizzate

La lettrice approccerà gli alunni unicamente in forma orale, proponendo loro argomenti di varia natura attraverso i quali eserciteranno l'uso delle funzioni linguistiche e delle strutture grammaticali già in loro possesso.

Descrizione delle attivitá

Gli alunni che aderiranno al progetto si recheranno con la lettrice nell'aula preposta, i restanti alunni si dedicheranno ad attività di recupero/potenziamento con l'insegnante titolare.

Tempi

Il progetto prevede n.6 ore di lezioni che si terranno con cadenza settimanale per 6 settimane.

Titolo Progetto

Lettorato di lingua spagnola

Referente

nigro francesca

Destinatari

Alunni delle seguenti classi: 2^ e 3^ A, 2^ e 3^ B, 2^ e 3^ C/F, 2^ e 3^ D, 2^ e 3^ G, 2^ e 3^ H, 2^ I

Finalitá

Il lettorato, dando agli alunni la possibilità di entrare a contatto con un'insegnante madrelingua, offre una fondamentale occasione di esercitare le abilità di ascolto, comprensione e produzione orale e di approfondire, consolidare ed ampliare il repertorio lessicale. Il lettorato costituisce, inoltre, un'esperienza che permette ai ragazzi di conoscere ed approfondire aspetti culturali nell'accezione più ampia del termine della lingua oggetto di studio.

Metodologie utilizzate

L'approccio metodologico sarà di tipo funzionale-comunicativo, con l'obiettivo di privileggiare il coinvolgimento diretto degli alunni che potranno esercitare e consolidare l'uso delle funzioni linguistiche, delle strutture grammaticali e del repertorio lessicale di cui sono giù in possesso.

Descrizione delle attivitá

Il progetto si svolgerà nelle ore curricolari di lingua spagnola per consentire una maggiore adesione e non ostacolare la partecipazione di quegli alunni impegnati in rientri pomeridiani ed attività extracurricolari. Il lettorato inoltre verrà presentato non solo dalle insegnanti di lingua spagnola nelle proprie classi, ma anche attraverso i seguenti canali di comunicazione: sito della scuola, news, newsletter, twitter.

Tempi

Sia per le classi seconde sia per le terze 1h curricolare che verrà concordata dal docente curricolare e dal docente madrelingua, per un periodo di sei settimane, tra il primo e il secondo quadrimestre. La data di avvio del progetto e i giorni verranno stabiliti in seguito in base alle esigenze dei docenti, della lettrice e degli alunni.

Titolo Progetto

Lettorato Lingua Inglese

Referente

Forni Mara antonia

Destinatari

Alunni delle classi seconde e terze (n. 155)

Finalitá

Gli alunni entrano in contatto con una persona di madre lingua per consolidare le competenze relative all'ascolto e alla produzione orale.

Metodologie utilizzate

La lettrice approccerà gli alunni unicamente in forma orale, proponendo loro argomenti di varia natura attraverso i quali eserciteranno l'uso delle funzioni linguistiche e delle strutture grammaticali già in loro possesso.

Descrizione delle attivitá

Gli alunni che aderiranno al progetto si recheranno con la lettrice nell'aula preposta; i restanti alunni della classe si dedicheranno ad attività di recupero/potenziamento con l'insegnante titolare.

Tempi

Il progetto prevede n. 6 ore di lezioni che si terranno con cadenza settimanale per 6 settimane.

Titolo Progetto

Libro Pop Up

Referente

Cianci Maria

Destinatari

2^A-2^B-2^C primaria Dante numero alunni 66

Finalitá

Permettere agli alunni di apprezzare l’importanza creativa e artistica, intesa come produzione di idee, esperienze ed emozioni. Offrire agli alunni un percorso operativo che li stimoli con un ventaglio ampio e variegato di possibilità e di opportunità formative, rivolte alla valorizzazione e allo sviluppo-potenziamento delle capacità espressive,comunicative, creative e peculiari di ciascuno. Perciò si mira a garantire condizioni, spazi e tempi idonei a far vivere agli alunni importanti esperienze di socializzazione, di comunicazione, di espressione e di sperimentazione di tecniche. Fornire gli strumenti di analisi e decodificazione dei vari linguaggi, stimolando l’immaginazione,la fantasia e il pensiero divergente. Sviluppare il punto d’incontro tra manualità, artigianato, creatività e tecnologie, dove la fantasia e il fare si compenetrano, coniugando tradizione e futuro, recuperando pratiche e innovandole.

Metodologie utilizzate

Vengono utilizzati temi, tecniche e mezzi più adatti alle esigenze espressive dei partecipanti. Si favorisce il lavoro di gruppo, al fine di strutturare una condivisione ed uno scambio di saperi e di abilità acquisite. Si utilizzano perciò i seguenti metodi: lezione frontale; problem solving;cooperative learning; peer to peer. Il lavoro sarà documentato nelle sue fasi e si inviteranno gli alunni all'analisi dello stesso e a considerare quali miglioramenti possono essere apportati e quali sono state le scelte poco idonee alla realizzazione dell’elaborato finale.

Descrizione delle attivitá

Lettura animata del libro scelto in biblioteca da parte dell'insegnante. Si preparano delle prove di libro pop up in base alla storia letta. Vengono disegnati personaggi, luoghi e paesaggi naturali. Infine si lavora sulla costruzione del libro.

Tempi

Tutto l'anno scolastico

Titolo Progetto

Noi, cittadini di domani

Referente

Patane Elisabetta

Destinatari

alunni delle classi VC e VD totale 43 alunni

Finalitá

Il progetto si propone di costruire un modello formativo in cui l'esperienza dell'insegnamento di Cittadinanza e Costituzione garantisca, a ogni alunno giunto alla fine del percorso scolastico, l'acquisizione di competenze attinenti al concetto di cittadinanza attiva, così come viene descritto nella Carta dei Valori, della Cittadinanza e dell'Integrazione, nella Legge 169/2008, nelle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia e del primo ciclo dell'istruzione (settembre 2012), nella Costituzione Italiana e nell'Atto d'Indirizzo del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. I principi e i valori enucleati dal dettato costituzionale costituiscono il tracciato su cui avviare un cammino di crescita dell'individuo, che, considerato nella sua dimensione cognitiva, sociale e affettiva, diventi cittadino del mondo, membro partecipe e protagonista responsabile in tutti i livelli delle comunità in cui si troverà ad agire: locali, regionali, nazionali ed europee.

Metodologie utilizzate

L'intervento didattico prevede l'adozione di strategie organizzative flessibili e adeguate alle varie metodologie che di volta in volta verranno utilizzate. L'impianto metodologico del percorso formativo ha una struttura tale da consentirne la realizzazione in modalità trasversale, cioè in altri contesti disciplinari. Le scelte metodologiche, pertanto, si orientano sulle seguenti strategie: -lezione euristica -discussione -peer tutoring e apprendimento cooperativo -problem solving e scoperta guidata -simulazione e role playing -metodologia della ricerca -brainstorming. A prescindere dalle varie possibilità operative che il modello d'istruzione elaborato offre, si ritiene indispensabile orientare l'approccio formativo a partire dalle preconoscenze degli alunni e dal contesto sociale e culturale da cui gli stessi provengono.

Descrizione delle attivitá

La Costituzione Italiana sarà lo sfondo integratore con cui tessere la rete dei nodi concettuali e dei percorsi di apprendimento qui elencati: •Rispettare il proprio corpo in quanto entità irripetibile (Ed. alla salute/alimentare) •Acquisire la capacità di discutere e affrontare problemi, indicando possibili soluzioni. •Accettare e condividere le regole stabilite in contesti diversi. •Conoscere e comprendere fatti ed eventi in cui siano violati i diritti umani. •Saper confrontare fatti ed eventi relativi al presente e al passato. •Conoscere le istituzioni e le norme internazionali che tutelano i diritti umani •Conoscere i diritti e i doveri dei cittadini sanciti nella Costituzione Italiana •Conoscere gli organi della nostra democrazia Uscita sul territorio (visita guidata alla sede del Comune, agli uffici e incontro con il Sindaco )

Tempi

25 ore per classe, da ottobre a giugno.

Titolo Progetto

Organizzazione Esame DELE

Referente

Montessori Chiara

Destinatari

La commissione esaminatrice e tutti gli studenti, interni ed esterni alla scuola, che partecipano alla Sessione di maggio del DELE, Diploma de Español como Lengua Extranjera, per conseguire la Certificazione dal livello A1 al livello C2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento. Il nostro Istituto infatti è sede d'esame nella città di Voghera e scuola di riferimento per gli alunni del Liceo Linguistico "Galileo Galilei".

Finalitá

Garantire il corretto svolgimento dell'esame Dele attraverso l'organizzazione di tutte le sue fasi: -raccolta delle iscrizioni e loro inserimento del database dell'Instituto Cervantes - mediazione e comunicazione tra l'Instituto Cervantes e Istituto Comprensivo in ogni fase del progetto - informazione ai candidati sul calendario delle prove scritte e orali - controllo del materiale d'esame inviato dall'Instituto Cervantes (CD, materiale cartaceo per le prove di Comprensione scritta, orale e Produzione scritta) e dell'attrezzatura necessaria (cancelleria, registratori) - definizione del calendario delle prove orali - accoglienza della Commissione esaminatrice - controllo del corretto svolgimento dell'esame - spedizione all'Instituto Cervantes delle prove d'esame.

Metodologie utilizzate

Si definisce un protocollo che descriva le fasi del processo organizzativo indicando i referenti e i responsabili di ciascuna fase.

Descrizione delle attivitá

Al fine di permettere il regolare svolgimento dell'esame, si adottano le seguenti procedure: 1) Modalità di iscrizione Come specificato sul sito della scuola, le domande di iscrizione hanno validità solo se pervenute tramite: - posta elettronica certificata - raccomandata con ricevuta di ritorno - consegna in segreteria negli orari di apertura al pubblico, all'attenzione della Responsabile amministrativa del progetto (signora Cignoli Maria Rita). 2) Modalità di inserimento delle domande L'inserimento delle iscrizioni, interne ed esterne alla scuola, nel database dell'Istituto Cervantes avverrà ad opera della responsabile amministrativa del progetto. 3) Comunicazione ufficiale dell'avvenuta iscrizione e della data di convocazione Entro cinque giorni dal termine delle iscrizioni verrà pubblicato sul sito della scuola la lista dei candidati all'esame, come conferma dell'avvenuto inserimento. Sempre sul sito, sarà possibile verificare il giorno e l'ora di convocazione all'esame scritto e orale (tale comunicazione viene data ai candidati anche tramite posta ordinaria). Tutte le comunicazioni sul sito verranno date nell'area Lingue Straniere, la cui responsabile è la professoressa Mara Forni. 4) Modalità di invio delle prove d'esame. Le prove scritte, custodite in buste sigillate, verranno inviate tramite posta raccomandata all'Instituto Cervantes di Milano dalla sEgreteria. Si precisa che tra l'Instituto Cervantes e l'Istituto Comprensivo è attivo un contratto che prevede, da parte del primo, il rimborso delle spese di segreteria e il pagamento di un compenso alla scuola che si fa carico dell'organizzazione degli spazi e delle fasi dell'esame. Il progetto verrà presentato non solo dalle insegnanti di lingua spagnola nelle proprie classi, ma anche attraverso i seguenti canali di comunicazione: sito della scuola, news, newsletter e twitter.

Tempi

Il termine per l'iscrizione alla sessione di maggio viene comunicato dall'Instituto Cervantes. A partire da tale data inizia la fase di inserimento dei dati e di definizione del calendario degli orali. Il controllo del materiale già in sede (cancelleria, materiale per le prove di interazione orale) e di quello inviato per posta si svolge i giorni antecedenti l'esame.

Titolo Progetto

P.E.S.I. PREPARAZIONE ALL’ESAME FINALE DI INGLESE_CLASSI III

Referente

Ferrari Silvia

Destinatari

CLASSI TERZE, alunni con difficoltà o con l'insufficienza in lingua inglese, alunni DSA e BES (individuati dai docenti curricolari). Max. 30 alunni.

Finalitá

-Allenare gli alunni a svolgere comprensioni del testo in lingua inglese in modo sereno, sicuro e preciso -Consolidare la conoscenza e l'uso della lingua inglese (grammatica, lessico) -Superare con tranquillità e sicurezza l'esame finale scritto di inglese

Metodologie utilizzate

METODOLOGIE DI INSEGNAMENTO L’insegnante: -gestisce l’attività di ripasso -facilita la comprensione dei testi leggendo e traducendo personalmente, avvalendosi anche del vocabolario online WORDREFERENCE -fornisce indicazioni e suggerimenti su come rispondere e sui contenuti da inserire -supervisiona e guida la correzione dei questionari - offre dritte e consigli per superare l’esame - prepara esercizi di comprensione personalizzati, in base alle esigenze METODOLOGIE DI APPRENDIMENTO L'alunno: -si esercita a svolgere comprensioni del testo scritte, risponde sia individualmente sia collegialmente e corregge il questionario e gli esercizi personalizzati -prende appunti sul ripasso grammaticale e annota la traduzione delle parole sconosciute

Descrizione delle attivitá

STRATEGIA DI INSEGNAMENTO L’insegnante: -legge e traduce sia il testo sia il questionario e gli esercizi personalizzati, anche con l’ausilio del vocabolario online WORDREFERENCE (il testo può anche essere letto da madrelingua e ascoltato con un cd) -individua nel testo le principali regole grammaticali da analizzare e ripassare -procede allo svolgimento delle comprensioni in modo sia collegiale sia individuale, fornendo indicazioni e suggerimenti sulla modalità di risposta e sul relativo contenuto -corregge le risposte coinvolgendo tutta la classe (una risposta per alunno), scrivendo la versione corretta alla lavagna multimediale, affinché tutti possano correggere, modificare o integrare autonomamente quanto da loro scritto -può creare un'aula virtuale online in cui depositare testi che gli alunni, a loro discrezione, possono comprendere in autonomia a casa e le relative correzioni con annotazioni e suggerimenti MODALITA’ DI VERIFICA -Correzione collegiale della comprensione (una risposta data da ogni alunno) svolta in classe (prima in gruppo, poi in modo sempre più autonomo) -Simulazione di una prova d’esame a metà del progetto -Simulazione di una prova d’esame durante l’ultima lezione(correzione svolta dall’insegnante a casa e restituzione durante le ore curricolari)

Tempi

-Quindici ore (dieci lezioni da un’ora e mezza ciascuna) -Dieci settimane di scuola, da aprile a maggio (in prossimità dell’esame, proprio per garantirne migliori performance) -Di pomeriggio, dopo le lezioni curricolari (per favorire la partecipazione degli alunni di tutte le classi) Calendario lezioni: lunedì, 9 aprile 2018 venerdì, 13 aprile 2018 lunedì, 16 aprile 2018 venerdì, 20 aprile 2018 lunedì, 23 aprile 2018 venerdì, 27 aprile 2018 lunedì, 30 aprile 2018 venerdì, 4 maggio 2018 lunedì, 7 maggio 2018 lunedì, 14 maggio 2018 Le lezioni non svolte a causa di motivi personali e lavorativi dell’insegnante saranno recuperate in altra data, previa comunicazione scritta da parte dell’insegnante stessa.

Titolo Progetto

PIETRALARA

Referente

Bonghi Marta

Destinatari

7 classi della secondaria per un totale di 144 alunni

Finalitá

-allenare e migliorare le abilità relazionali, cognitive, manuali e collaborative. -conoscere e entrare in relazione con il territorio. -imparare ad orientarsi.

Metodologie utilizzate

-giochi, -attività laboratoriali -riflessioni, guidati dagli esperti conduttori di gruppo, nonchè educatori della Fondazione Adolescere. -escursioni

Descrizione delle attivitá

Soggiorno residenziale di tre giorni nelle strutture della Fondazione Adolescere: a Pietragevina, ai Sette Borghi di Romagnese.

Tempi

2-4 OTTOBRE STAGE A SETTEBORGHI: OLTRE-LARA 27-29 NOVEMBRE STAGES A PIETRAGAVINA E SETTEBORGHI:PIETRALARA. 11-13-DICEMBRE 2 STAGES A PIETRAGAVINA: SPORTIVAMENTE A SETTEBORGHI: PIETRALARA 12-14 MARZO 2 STAGES A PIETRAGAVINA PIETRALARA A SETTEBORGHI OLTRE-LARA

Titolo Progetto

Progetto Continuità Indirizzo Musicale

Referente

Buccino Antonio

Destinatari

Tutte le classi del Corso ad Indirizzo Musicale e le classi quinte della Scuola Primaria I.C "Via Dante". Nello specifico 140 alunni della Scuola Secondaria e 150 alunni della Scuola Primaria.

Finalitá

Presentazione del Corso Indirizzo Musicale alle classi quinte della Scuola Primaria, in continuità con gli alunni del Corso Musicale della Scuola Secondaria (inclusi quelli usciti dalle classi quinte nell'anno scolastico precedente).

Metodologie utilizzate

Esigenze musicali di un gruppo d'Insieme. Gestualità del Direttore d'orchestra. Elementi dell'Agogica. Elementi della Dinamica. Intonazione.

Descrizione delle attivitá

Si terranno una serie di lezioni-concerto tenute dai docenti di Strumento Musicale (singolarmente o in diverse formazioni) che coinvolgeranno le classi quinte della Scuola Primaria. Inoltre, le stesse saranno invitate alle prove aperte dell'Orchestra del Corso Musicale, durante le quali saranno attivamente coinvolte. Sono coinvolti tutti i docenti di Strumento Musicale.

Tempi

Il progetto si svolge durante il primo quadrimestre, tra novembre e gennaio. Si concluderà con la somministrazione di un Test attitudinale di ascolto. Ogni incontro sarà regolarmente calendarizzato e concordato preventivamente con le maestre delle classi coinvolte.Durata massima di 40 ore

Titolo Progetto

Progetto Continuità

Referente

Sartore Antonella

Destinatari

Tutti gli alunni dell'Istituto Comprensivo: Infanzia 300, classi prime Primaria 155, classi quinte Primaria 143, classi prime Secondaria 187 TOTALE 785

Finalitá

Garantire all'alunno un processo di crescita unitario, organico e completo nei tre ordini di scuola. Prevenire il disagio e l'insuccesso scolastico.

Metodologie utilizzate

Lezioni frontali e/o dialogate; attività laboratoriali; lezioni con la LIM; laboratorio di didattica digitale; laboratorio di tecnologia; biblioteca della scuola; lezioni di lingua francese e spagnola; incontri con i genitori; incontri con docenti scuola infanzia e primaria; incontri docenti primaria classi quarte e quinte con docenti secondaria per la messa a punto del curricolo verticale. Incontri collegiali nei dipartimenti con docenti primaria. Organizzazione Open Day nei tre plessi di scuola dell'infanzia, primaria e secondaria con organizzazione di laboratori per l'accoglienza; i bambini di cinque anni saranno accolti dagli ex compagni che frequentano il primo anno di scuola primaria; i ragazzi della secondaria accoglieranno i bambini della scuola primaria. (La primaria Provenzal ospiterà la scuola dell'infanzia Provenzal e via Furini; la primaria San Vittore ospiterà la scuola dell'infanzia Valle. La primaria Dante ospiterà i bambini dell'infanzia Dante e Gobetti; la secondaria Dante ospiterà la primaria Dante; i docenti della secondaria si recheranno alla primaria San Vittore e Provenzal.)

Descrizione delle attivitá

Nei mesi di Novembre, Dicembre e Gennaio si concentreranno le attività di accoglienza rivolte ai genitori e agli alunni delle classi ponte. Il Dirigente Scolastico incontra i genitori per presentare la scuola dell'infanzia, primaria e secondaria e illustrare l'offerta formativa. Gli insegnanti programmano giornate di Scuola Aperta rivolte agli alunni delle classi quinte e ai bambini che si iscriveranno alle scuole dell'infanzia e primaria. In queste giornate gli insegnanti di scuola d'infanzia e di scuola primaria propongono attività grafico, pittoriche, manipolative e giochi finalizzati alla socializzazione e alla cooperazione, allo scopo di costruire aspettative positive verso l'ingresso alla scuola d'infanzia e primaria, curiosità verso la nuova scuola e i compagni che incontreranno. Gli insegnanti di scuola secondaria organizzano mini laboratori e propongono lezioni interattive con la LIM. I docenti dell'indirizzo musicale presentano lezioni-concerto e gli alunni delle classi terze accompagnano i futuri studenti e i loro genitori a visitare i locali della scuola. Nei mesi sopra indicati i docenti della scuola secondaria organizzano laboratori rivolti agli alunni delle classi quinte, per far conoscere le nuove discipline e un approccio diverso allo studio. Le attività laboratoriali proposte sono: laboratorio di tecnologia, francese, spagnolo, scienze, canto corale. Nei mesi di Aprile e Maggio si organizzano incontri tra gli insegnanti della scuola primaria e secondaria per: ricevere informazioni e conoscere la realtà degli alunni che si iscriveranno al primo anno della secondaria; confrontare prove finali di classe quinta della scuola primaria e prove iniziali di classe prima della scuola secondaria; condividere i criteri di valutazione per le abilità di base tra i profili in uscita e i prerequisiti in ingresso; confrontare obiettivi e metodologie. Nell'arco dell'anno gli insegnanti della scuola primaria e secondaria lavorano su progetti comuni.

Tempi

Tutto l'anno scolastico

Titolo Progetto

Progetto NUVO WINDSTARS PROJECT

Referente

Buccino Antonio

Destinatari

Tutte le classi terze, quarte, quinte (ai sensi del D. M. 8 del 2011, ai sensi del D.L. 13 aprile 2017, n. 60 ) della Scuola Primaria I.C. "Via Dante". Nello specifico saranno coinvolte 21 classi per un totale di 550 alunni

Finalitá

Consolidare negli alunni l'approccio allo studio di uno strumento. Decodificare una partitura attraverso lo studio dello Strumento. Il programma di studio NUVO WINDSTARS crea dei veri ensemble di Strumento nelle scuole primarie, con risultati sorprendenti. Suonare con il programma NUVO WINDSTARS offre un'opportunità unica di provare il piacere di suonare insieme, con tutti i benefici sociali e musicali che questo comporta. Ultima ma non ultima WINDSTARS fornisce anche la possibilità di introdurre i bambini ai diversi generi musicali, generando un profondo amore per la musica e fornendo la base per gli studi superiori.

Metodologie utilizzate

Sarà utilizzato un metodo didattico basato sulla stimolazione e sulla partecipazione attiva dell'utenza. Le attività saranno proposte sotto forma di gioco e saranno calibrate di volta in volta a seconda delle possibilità e degli interessi dei bambini affinché possano integrarsi ed apprendere in modo semplice e spontaneo.

Descrizione delle attivitá

Il progetto si pone come NATURALE PROSECUZIONE del Progetto Flauto Dolce. Si avvale dell'utilizzo degli strumenti innovativi NUVO DOOD, NUVO TOOT, entrambi come naturale progressione del Flauto Dolce (naturale passaggio agli Strumenti ad ancia e al Flauto Traverso). Il passaggio naturale successivo è quello agli strumenti NUVO CLARINETTO e NUVO JFLUTE. Il progetto si intende per singola classe.

Tempi

Un incontro a settimana per l'intero anno scolastico (30 lezioni).

Titolo Progetto

Progetto Orientamento

Referente

Sartore Antonella

Destinatari

Tutte le classi della Scuola Secondaria di primo grado (533 alunni) e le classi quinte della Scuola Primaria (143 alunni) TOTALE 676 ALUNNI

Finalitá

Aiutare gli alunni in una scelta consapevole per affrontare il passaggio alla Scuola Secondaria di secondo grado.

Metodologie utilizzate

- Lezioni frontali e/o dialogate con insegnanti della classe, con insegnanti e alunni delle scuole superiori e con le figure professionali - Utilizzo della LIM - Lezioni operativo-pratiche - Attività di laboratorio - Compilazione di questionari su fotocopie e online - Incontri individuali con l'esperto (psicologo) - Visite guidate alle scuole superiori - Partecipazione al Campus - Incontro con le famiglie

Descrizione delle attivitá

Attività di Orientamento distinte per classe: CLASSI PRIME: QUESTIONARIO ALUNNI: si presentano agli alunni 5 schede sull'auto-conoscenza che prendono in esame le capacità pratico - operative, le attitudini e le motivazioni alla scuola. 1^ scheda: "come ti vedi?" 2^ scheda: "cosa sai fare?" 3^ scheda: "quali sono i tuoi interessi?" 4^ scheda: "dove studi e come studi?" 5^ scheda: "quali sono i tuoi progressi a scuola" CLASSE SECONDE: INCONTRO FIGURE PROFESSIONALI Viene preparata una tabella con indicate le professioni e i mestieri; i coordinatori aderiscono scegliendo in base alla propria programmazione e alle preferenze degli alunni. VISITE IN LUOGHI DI LAVORO Ogni Consiglio di Classe valuta la possibilità di organizzare uscite nella nostra zona per visitare luoghi di lavoro. LABORATORI ISTITUTI SUPERIORI Le classi partecipano alle lezioni teoriche e alle attività pratiche di laboratorio presso gli Istituti Superiori per conoscerne tipologia, didattica e metodologia. I docenti interessati (tecnologia, scienze, matematica, lingue)scelgono le tematiche da trattare. CLASSI TERZE BATTERIA 140 DOMANDE Si invitano gli alunni a compilare un questionario attitudinale di 140 domande che spaziano sugli argomenti più disparati per accertare interessi, attitudini e motivazioni non solo scolastiche. INCONTRO DOCENTI SCUOLE SUPERIORI Si presenta l'offerta formativa degli istituti superiori: si organizzano incontri per gruppi eterogenei (classi aperte) secondo un calendario concordato con i docenti delle scuole superiori. Si distribuisce ai ragazzi il materiale informativo CAMPUS DI ORIENTAMENTO Evento orientativo della durata di un giorno organizzato dalla nostra scuola in cui gli Istituti Superiori del territorio presenteranno la propria offerta formativa ai genitori e ai ragazzi delle classi terze. Parteciperanno al Campus anche i rappresentanti della Provincia e dell'UST. SPORTELLO DI ASCOLTO Si programmano incontri individuali (su richiesta degli alunni) con la psicologa per aiutare gli alunni a riflettere sulle proprie attitudini e sui propri interessi. INCONTRO DIBATTITO RIVOLTO ALLE FAMIGLIE: entro la fine di Gennaio i genitori sono invitati a partecipare ad un incontro sul tema dell'Orientamento, un supporto di confronto e di dialogo su come affrontare il momento cruciale del passaggio alla Scuola Superiore. CONSEGNA CONSIGLIO ORIENTATIVO A gennaio il Coordinatore consegna ai genitori il consiglio orientativo redatto dal Consiglio di Classe formulato sulla base dei seguenti criteri: attitudine; metodo di studio; interesse; attività orientative. Durante l'incontro il docente illustra quanto fatto dalla scuola nell'ambito dell'Orientamento e consegna il "Dossier" dell'alunno, un fascicolo personale in cui sono raccolte le attività svolte nel triennio. CLASSE QUINTA SCUOLA PRIMARIA Somministrazione questionario di autoconoscenza.

Tempi

Tutto l'anno scolastico

Titolo Progetto

Progetto Trinity

Referente

Berghella Flavio

Destinatari

Classi seconde e terze dell'istituto.

Finalitá

Superamento dei livelli 3 e 4 dell'esame di Certificazione Trinity.

Metodologie utilizzate

Prepaparazione all'esame tramite la creazione di un corso, tenuto da un/un'insegnate di madre lingua, esperta nei corsi Trinity. L'insegnante proposta/o sarà la/lo stessa/o che effettuerà le lezioni di lettorato, allo scopo di favorire la continuità nella preparazione.

Descrizione delle attivitá

Il progetto si esplica attraverso la formulazione della proposta tramite circolare, la raccolta delle adesioni, la raccolta delle quote, la formulazione del "Timetable", l'assistenza all'esame e il relativo feedback.

Tempi

L'esame avrà luogo nella seconda metà di Maggio 2018 e i tempi di elaborazione coprono i passaggi dal momento della creazione del progetto fino al termine dell'esame.

Titolo Progetto

Questa volta non rischio (Progetto Aree a rischio)

Referente

Massa Daniela

Destinatari

Alunni stranieri neo arrivati e alunni pluriripetenti a rischio di dispersione scolastica della Scuola Secondaria (attualmente 30 alunni)

Finalitá

- Sostenere e diffondere la cultura di un’organizzazione scolastica centrata sullo studente e sui bisogni e orientata a prevenire l’emarginazione; - Promuovere l’educazione alla cittadinanza e alla convivenza civile in una società multietnica e multiculturale; - Sostenere e diffondere modelli di flessibilità organizzativa per garantire il diritto allo studio e favorire il successo formativo di tutti gli alunni; - Diminuire la percentuale complessiva di dispersione (ripetenze, abbandoni, insuccesso formativo). - Favorire l'inserimento degli alunni stranieri, in particolare i neo arrivati e la loro motivazione ad apprendere; - Valorizzare la cultura di provenienza, anche come risorsa e punto di forza; - Favorire l'apprendimento, il consolidamento e il potenziamento della lingua italiana come L2; - Fornire un aiuto allo studio per garantire maggiori probabilità di successo scolastico; - Consolidare il processo di identità e di autostima attraverso la valorizzazione delle esperienze; - Prevenire o risolvere situazioni di disaffezione e demotivazione nei confronti della scuola

Metodologie utilizzate

- Lezioni frontali a piccoli gruppi per attività di alfabetizzazione, consolidamento e potenziamento della lingua italiana come L2 e di recupero carenze disciplinari. - Laboratori artistico – espressivi e ludici organizzati in piccolo gruppo volti a creare situazioni di comunicazione e di espressione, nonché occasioni di incontro, di scambio, di relazione utilizzando e sviluppando anche linguaggi altri, rispetto alla lingua parlata; - Percorsi di educazione interculturale -Valorizzare la Creatività ed Esercitare la Manualità.

Descrizione delle attivitá

Accoglienza degli alunni destinatari del Progetto; test d'ingresso; individuazione del livello di conoscenza della lingua italiana come L2; pianificazione dell'attività in riferimento alle aree disciplinari che necessitano di maggiore intervento. Creazione di laboratori motivazionali (ceramica,informatica, scienza)

Tempi

Da Ottobre 2017 a Giugno 2018: 33 ore di insegnamento

Titolo Progetto

Questa volta non rischio (Progetto Aree a rischio)

Referente

Massa Daniela

Destinatari

Alunni stranieri neo arrivati e alunni pluriripetenti a rischio di dispersione scolastica della Scuola Secondaria (attualmente 30 alunni)

Finalitá

Favorire l'inserimento degli alunni stranieri, in particolare i neo arrivati e la loro motivazione ad apprendere; - Valorizzare la cultura di provenienza, anche come risorsa e punto di forza; - Favorire l'apprendimento, il consolidamento e il potenziamento della lingua italiana come L2; - Rispettare lo stile individuale di apprendimento; - Comprendere il disagio degli alunni in difficoltà ad inserirsi nella nuova realtà scolastica; - Fornire un aiuto allo studio per garantire maggiori probabilità di successo scolastico; - Acquisire un metodo di lavoro efficace; - Consolidare il processo di identità e di autostima attraverso la valorizzazione delle esperienze; - Prevenire o risolvere situazioni di disaffezione e demotivazione nei confronti della scuola - Aiutare le famiglie degli alunni stranieri a gestire i rapporti con le Istituzioni scolastiche

Metodologie utilizzate

- Lezioni frontali a piccoli gruppi per attività di alfabetizzazione, consolidamento e potenziamento della lingua italiana come L2 e di recupero carenze disciplinari. - Attività laboratoriali

Descrizione delle attivitá

Laboratorio di ceramica, laboratorio di scienze e/o di informatica. laboratori di recupero linguistico e di studio

Tempi

Da Novembre 2017 a Giugno 2018: 33 ore di insegnamento

Titolo Progetto

Renzo e Lucia...oggi.

Referente

Farchi Marisa

Destinatari

Gli alunni della classe V A Primaria Dante

Finalitá

Educare all'ascolto, alla comunicazione con gli altri e alla lettura, attivando un complesso di attività che mirino a promuovere, non solo lo sviluppo di competenze, ma anche un'attitudine positiva verso il libro, frutto dell'incontro tra componenti cognitive, affettive e comunicative. Fornire al bambino le competenze necessarie per realizzare un rapporto attivo-creativo e costruttivo con il libro per sviluppare le capacità di comprensione e rielaborazione di una storia. Scoprire le risorse del territorio in relazione alle vicende del libro per favorire un rapporto completo con esso e la sua storia.

Metodologie utilizzate

E' una proposta didattica che aspira ad assicurare agli alunni un ruolo attivo e propositivo nel processo della conoscenza, condizione indispensabile per dare significatività alla lettura e alla comprensione di un classico come I Promessi Sposi. Pertanto oltre alla lezione frontale sarà utilizzato il peer to peer e il problem solving.

Descrizione delle attivitá

Concedere ampio spazio alla lettura ad alta voce del testo (ridotto e semplificato) e al lavoro di suddivisione e titolazione delle sequenze, e per facilitare l'ascolto e ad integrazione delle notizie riportate dai testi scelti, fornire di volta in volta agli alunni delle schede come supporto alle esercitazioni di analisi e comprensione dei brani esaminati, strutturate in modo da poter essere completate collettivamente impostando le lezioni nella forma di un dialogo continuo e partecipato tra insegnanti ed alunni. Si è deciso di impostare il lavoro assegnando ad ogni alunno dei compiti specifici e circoscritti da svolgere sia individualmente che in gruppo sulla base delle particolari inclinazioni di ognuno. Tutto il materiale prodotto dai bambini sarà utilizzato per la realizzazione di un libro. Nella seconda fase del lavoro è prevista la visione del film "I Promessi Sposi" prodotto dalla RAI nel 1989 ed un'uscita didattica alla scoperta delle attività economiche presenti nel territorio nel '600 (allevamento del baco da seta e la filanda) e dei luoghi manzoniani.

Tempi

Il progetto avrà inizio la prima settimana di novembre e terminerà l'ultima settimana di maggio per due ore settimanali.

Titolo Progetto

Scienze under 18

Referente

Cavagna Giulia

Destinatari

Alunni delle classi 1B e 1C e 2I -1F e 2F 100

Finalitá

Partecipare alla manifestazione di SU18 perchè si riconosce la valenza della comunicazione e del protagonismo dei ragazzi nei processi di insegnamento – apprendimento. Valorizza l’apprendimento cooperativo assegnando agli studenti un ruolo centrale come attori del loro sapere e del loro fare ;

Metodologie utilizzate

apprendimento collaborativo e fra pari

Descrizione delle attivitá

Partecipare all'evento del Castello Visconteo di Pavia con le classi Il tema scelto quest’anno, “La natura dà i numeri” intende portare alla riflessione sulle presenze matematiche nella natura, nell’arte, nel micro e nel macrocosmo;

Tempi

Preparazione dei materiali tutto l'anno scolastico e a primavera partecipazione all'evento a Pavia 10 ore di laboratorio di scienze per ogni classe 60 ore preparazione evento e partecipazione: 10 ore x 3 docenti 90 ore

Titolo Progetto

SCUOLA IN MONTAGNA

Referente

Buccino Antonio

Destinatari

Classi Quinte Scuola Primaria - Classi prime e seconde Scuola Secondaria. Gli alunni coinvolti saranno circa 100.

Finalitá

Progettò di continuità tra scuola primaria e secondaria basato sull'esperienza di apprendimento in ambiente naturale, con ricadute sull'autonomia personale e sulla capacità di autocontrollo.

Metodologie utilizzate

In un "contesto" protetto con la presenza costante dei docenti e/o degli educatori e dei maestri di sci l'apprendimento permette più metodologie applicate. Il problem solving nel tentativo di ricercare risposte originali ma sempre contenute nei binari della sicurezza. L'apprendimento guidato dove l'adulto suggerisce e corregge passo dopo passo l'esperienza. La riflessione cognitiva e la rappresentazione mentale nel partecipare idealmente agli eventi storici del territorio.

Descrizione delle attivitá

http://Scuola in montagna.it/settimana-bianca/ Il progetto prevede il soggiorno di almeno 5 giorni completi di attività. All'acquisizione, alla pratica e al potenziamento della tecnica sciistica vengono abbinati alcuni laboratori didattici nelle diverse materie legate all'ambiente montano con esercitazioni teorico-pratiche sul territorio (arrampicata su pareti di ghiaccio, orienteering, pericoli della montagna, cane da valanga ciaspolate, etc.)I docenti curricolari impegnati dovranno essere sostituiti per le attività di insegnamento in aula, ad eccezione dei docenti di strumento, per i quali è prevista la sospensione delle attività didattiche dei rispettivi alunni.

Tempi

Cinque giorni (presumibilmente nel mese di gennaio dell'a.s. in corso)

Titolo Progetto

Semel

Referente

Inglese Rita

Destinatari

Alunni, docenti e famiglie dell'I.C. Dante

Finalitá

-il giornale d'Istituto avvicina i ragazzi al mondo dell'informazione in generale e del quotidiano in particolare -permette di migliorare le competenze comunicative mediante l'utilizzo dei diversi linguaggi - potenzia le competenze di lettura e scrittura -favorisce l'analisi della realtà scolastica e del territorio -permette di comunicare mediante le tecnologie multimediali.

Metodologie utilizzate

-Apprendimento cooperativo (Cooperative learning) -Interviste, inchieste, questionari, utilizzo grafici -Scrittura creativa -Per la realizzazione di Semel gli studenti sono gli autori degli articoli, i loro docenti sono i redattori e i docenti tutor svolgono il ruolo di responsabile per la pubblicazione.

Descrizione delle attivitá

Semel è il giornale d'istituto scritto dagli studenti della scuola primaria e secondaria, un giornale che da 20 anni costituisce un elemento di connotazione della nostra scuola. Semel è on line, gli articoli possono essere anche corredati da immagini, fotografie, video e musica. Vi si accede direttamente dal sito dell'Istituto dalla finestra della sezione studenti o direttamente dal link dedicato. In occasione del ventennale, si prevede la realizzazione di un'edizione cartacea e l'organizzazione di incontri con giornalisti del territorio.

Tempi

Intero anno scolastico

Titolo Progetto

Sulle Orme di San Francesco

Referente

Migliorini Elisabetta

Destinatari

Alunni classi 1 E 2 E 1 G 2 G, circa 80 alunni

Finalitá

Conoscere la figura di San Francesco d'Assisi, il suo messaggio di Pace, umiltà e amore per la natura. Conoscere l'Ordine Francescano e gli ordini monastici attraverso la testimonianza diretta dei Frati. Conoscere San Francesco in ambito letterario e artistico (Cantico delle creature, San Francesco nella Divina Commedia, l'iconografia e la filmografia legata alla sua figura (visione del film "Il sogno di Francesco"), riconoscere i luoghi geografici da lui visitati), conoscere e valorizzare il patrimonio storico artistico locale attraverso una visita guidata in collaborazione con la prof. Scarrione autrice del libro "Il santuario di Santa Maria delle Grazie". Riconoscere ed educare al valore della Fede, della Pace, dell'umiltà, della semplicità, della generosità e anche della sofferenza attraverso la conoscenza della vita del Santo. Conoscere e cantare il Cantico delle Creature. Riflessione sul nome dell'attuale Pontefice.

Metodologie utilizzate

Didattica interdisciplinare: italiano, storia, geografia, musica, arte e religione. Lettura e rielaborazione di brani tratti dal libro di Letteratura. Film e canti per meglio conoscere il personaggio. Ascolto attivo dei vissuti dei protagonisti (frati), visite guidate presso la chiesa di Santa Maria delle Grazie e ad Assisi.

Descrizione delle attivitá

Il progetto verrà sviluppato in classe, in chiesa e nei luoghi storici interessati. Coinvolgimento attivo degli alunni nella preparazione dei percorsi. Ascolto di storie/racconti a tema e relative riflessioni personali degli alunni Evento finale ad Assisi. Tutte le attività svolte saranno comunicate all'esterno attraverso il sito scuola, Semel, twitter, newsletter e articoli di stampa.

Tempi

Dal mese di Ottobre 2017 in concomitanza con la festa del Patrono d'Italia e terminerà con viaggio d'istruzione ad Assisi nel mese di aprile 2018.

Titolo Progetto

TEATRO MUSICA E DANZA

Referente

Ferlin Daniela

Destinatari

Alunni scuola primaria sede Dante n. 18 classi totale alunni= n. 393 plesso Provenzal n. 7 classi totale alunni= 131 plesso S.Vittore n. 6 classi totale alunni = 122 totale complessivo 646 alunni docenti di classe

Finalitá

- Liberare il linguaggio del corpo e il suono della voce. - Percepire uil contatto autentico con sé e gli altri - Stimolare le varie forme di comunicazione -Socializzare e diventare parte del gruppo-classe -Produrre e usare diversi linguaggi sonori nelle componenti comunicative,ludiche ed espressive. - Conoscere delle potenzialità espressive attraverso il movimento ritmico-corporeo Presa di coscienza dello spazio scolastico e non. - Drammatizzazione agita dei gesti, della voce, del mimo. - Usare la voce secondo modelli espressivi diversi. - Stimolare la memoria timbrica. -Eseguire semplici melodie con il flauto dolce ed eseguire semplici ritmi di ripetizione in gruppo e singolarmente. - Muoversi a ritmo con coscienza del movimento del proprio corpo. -Eseguire danze seguendo schemi corporei precisi e coreografie. - Comprendere e usare lo strumento musicale (flauto dolce) ascoltare il suono, comprendere la tecnica strumentale, suonare facili melodie.

Metodologie utilizzate

Realizzazione di: - laboratori specifici di teatro musica e danza (ritmico-corporei) con inserimento di testi e drammatizzazioni; - laboratori corali con accompagnamento musicale eseguito dagli alunni.

Descrizione delle attivitá

Il teatro, la musica e la danza costituiscono dei formidabili strumenti per i bambini, i quali riescono a socializzare meglio tra di loro, ad accettarsi reciprocamente, e quindi ad integrarsi nell'ambito di un obiettivo comunicativo che è raggiunto solo se tutti partecipano con la stessa consapevolezza. I momenti artistico-espressivi rappresentano un’esperienza cognitiva, creativa, relazionale e culturale di carattere totalizzante, capace di coinvolgere l’intera persona, con un peso determinante nel processo evolutivo. Il progetto è da considerarsi un valore aggiunto al percorso didattico che la classe sta seguendo.

Tempi

da gennaio a maggio compresa la rappresentazione finale del percorso.

Titolo Progetto

Trinity GESE Grade 3

Referente

Sacchi Enrico

Destinatari

Gli alunni delle classi quinte Scuola Primaria dell'Istituto Comprensivo. In considerazione del numero di adesioni riscontrate nel corso degli anni scolastici precedenti, ci si aspetta che circa 80 studenti partecipino al progetto.

Finalitá

Superamento del livello Grade 3 di certificazione Trinity

Metodologie utilizzate

Preparazione all'esame nel corso dell'anno scolastico durante le lezioni curricoli e corso di potenziamento di 5 incontri tenuti dall'insegnante Enrico Sacchi.

Descrizione delle attivitá

Il progetto contempla fasi quali la formulazione della proposta tramite comunicazione alle famiglie, incontro informativo rivolto alle famiglie, raccolta delle adesioni e delle quote di partecipazione, formulazione del Timetable, assistenza all'esame e relativo feedback.

Tempi

L'esame avra' luogo nella seconda meta' di maggio 2018 e i tempi di elaborazione coprono i passaggi dal momento della creazione del progetto fino al termine dell'esame.

Titolo Progetto

Ulisse

Referente

Patane Elisabetta

Destinatari

alunni classe VC VD 43 alunni

Finalitá

Progetto Ulisse si basa sulla lettura di “Odissea raccontata ai bambini” di Rosa Navarro Duran, edizioni Mondadori. Nonostante il poema omerico sia molto complesso e apparentemente non adatto a bambini di queste fasce d’età, possiede degli ingredienti particolarmente accattivanti per lo sviluppo di un percorso educativo didattico nella scuola primari

Metodologie utilizzate

Didattica innovativa come flipped classroom, coding, lapbook, lavorando insieme alla sperimentazione di un concreto modello educativo innovativo capace di valorizzare e mettere a frutto sia le conoscenze, abilità e competenze di tipo disciplinare che lo sviluppo del pensiero nelle diverse declinazioni: critico, creativo, logico-matematico, riflessivo, decisionale, sistemico.

Descrizione delle attivitá

La programmazione didattica seguirà cronologicamente le tappe del lungo viaggio che parte da Troia per arrivare a Itaca, proposto al testo sopra citato diramandosi in attività trasversali a tutte le discipline: non solo la lingua italiana con lettura e approfondimento ma anche scienze e matematica, arte e musica passando anche attraverso il coding e lo storytelling oltre all’elaborazione di manufatti come la tela di Penelope e l’arco di Ulisse. I bambini rivivranno le più significative avventure di Odisseo nell’ambito di varie attività a gruppi o a classi aperte, con gli alunni della scuola dell’infanzia e della secondaria di primo grado; rifletteranno sulla bellezza delle esperienze fatte durante il viaggio, perché la conoscenza non sia un bagaglio accumulato di nozioni, ma diventi strumento per fare tesoro di chi e di ciò che si incontra ogni giorno sul proprio percorso

Tempi

12 incontri di 2h circa, con cadenza quindicinale da novembre e maggio per un totale di 24 ore per classe (48 ore totali)

Titolo Progetto

UN POSTER PER LA PACE

Referente

Cova Flavio

Destinatari

La partecipazione al concorso "UN POSTER PER LA PACE" è aperta a tutti i ragazzi di classe terza della scuola media(3A-3B-3C-3D-3E-3F-3G-3H)per un totale di circa 130 alunni preventivabili.

Finalitá

Sensibilizzare i ragazzi a riflettere sull'importanza del tema trattato, esprimendo in maniera creativa la loro visione di pace e a condividerla con gli altri.

Metodologie utilizzate

Riflessione, ricerca e discussione in classe delle tematiche trattate e successiva rielaborazione grafico-espressiva.

Descrizione delle attivitá

Contatti organizzativi con la locale sezione del Lions Club Voghera Host che sponsorizza il concorso. Produzione degli elaborati grafici e selezione dei vincitori operata da apposita giuria.

Tempi

I lavori vengono eseguiti tra i mesi di ottobre e novembre. La premiazione avverrà al termine del primo quadrimestre.

Titolo Progetto

UNA FIABA PER CREARE

Referente

Zucchi Luciana anna

Destinatari

Bambini di 3,4,5 anni della sezione scoiattoli

Finalitá

Migliorare la capacitá di ascolto e di espressione, collaborare con i compagni, conoscere in modo semplificato i processi produttivi e di trasformazione

Metodologie utilizzate

RACCONTO, ASCOLTO ,REALIZZAZIONE E DRAMATIZZAZIONE

Descrizione delle attivitá

Il progetto si svilupperá ascoltando e rielaborando la fiaba, dove verranno focalizzati alcuni elementi di tipo ambientali come la fattoria, la palude, lo stagno. I protagonisti e il loro carattere porteranno alla scoperta di aspetti sociali e relazioni come :amicizia, isolamento, rifiuto. Definizione degli habitat dove gli animali vivono e il loro ciclo produttivo. Ci sarà la collaborazione della scrittrice Vogherese Mariella Barbieri che collaborerà alla realizzazione del progetto e dell'evento finale con la produzione della cartellonistica.

Tempi

Il progetto si svolgerá da gennaio 2018 e si concluderá a maggio 2018, nei giorni di martedì e mercoledì al mattino per i bambini di 3 e 4 anni è al pomeriggio per i bambini di 5 anni

Titolo Progetto

Una lingua per tutti e per ciascuno

Referente

Manfredi Carla

Destinatari

Tutti gli alunni da poco inseriti nel contesto territoriale e alunni non italofoni (circa 79)

Finalitá

Favorire l'inserimento degli alunni stranieri, in particolare i neo arrivati e la loro motivazione ad apprendere Facilitare l'apprendimento della L2 per comunicare in modo efficace in situazioni e in contesti quotidiani diversi Favorire l'apprendimento, il consolidamento e il potenziamento della lingua italiana come L2 Agevolare l'apprendimento dei linguaggi specifici delle discipline per l'utilizzo dell'italiano come lingua veicolare ai fini di acquisizione di conoscenze Promuovere il successo scolastico e l'autostima Valorizzare la cultura di provenienza come risorsa e punto di forza Offrire l'opportunità di proseguire con profitto e autonomia l'iter scolastico

Metodologie utilizzate

Flessibilità didattica: nella metodologia dell'insegnamento, nella selezione dei contenuti, nella gestione della classe, degli strumenti e dei materiali didattici (specifici e semplificati) L'alfabetizzazione linguistica sarà svolta durante le ore curricolari e attraverso laboratori a diversi livelli di competenza verificata con le prove d'ingresso. Saranno svolte attività di alfabetizzazione linguistica,consolidamento, potenziamento della L2 e recupero delle carenze disciplinari. Si ricorrerà a varie strategie didattiche per stimolare la partecipazione e la motivazione degli alunni:attività ludica, corporea,drammatizzazione e giochi di ruolo. Attività di tutoraggio tra docente ed alunno e tra pari. Adozione di forme di "didattica cooperativa"

Descrizione delle attivitá

Fase 1 Accoglienza degli alunni neo arrivati, test d'ingresso Fase 2 Monitoraggio delle situazioni problematiche e analisi dei bisogni Fase 3 Individuazione delle aree disciplinari che necessitano di maggior intervento per un apprendimento più efficace dei contenuti Fase 4 Organizzazione dei Laboratori L2 e attività di recupero Fase 5 Valutazione del percorso e autovalutazione dei docenti coinvolti in un'ottica di ricerca/azione. I Laboratori saranno tenuti da docenti interni all'Istituto e da volontari esterni. E' prevista la presenza di Enti esterni (Centro Servizi Immigrati, Comune di Voghera, cooperativa Finis Terrae) per il supporto di mediatori/facilitatori culturali. Tutte le attività interne al Progetto (Laboratori linguistici, Giornata della Lingua Madre) saranno comunicate all'esterno attraverso il sito della scuola (area riservata Intercultura, news, twitter,newsletter)

Tempi

Intero anno scolastico

Titolo Progetto

Volersi bene, facciamolo per bene!

Referente

Taini Donatella

Destinatari

Classe 3A Provenzal ( n.15 alunni) classe 3B Provenzal ( n.16 alunni)

Finalitá

-Conoscere sè stessi; conoscere l'altro; conoscere e gestire le proprie emozioni. -Sviluppare comportamenti empatici ed assertivi. - Apprendere ed interiorizzare le regole fondamentali delle relazioni con l'altro.

Metodologie utilizzate

L'intervento si rivolge al gruppo classe nel suo complesso con una metodologia esperenziale atta a coinvolgere tutti i partecipanti, valorizzando l'apporto di ciascuno e la diversità interpersonale, intesa come ricchezza per il gruppo. In alcune attività il gruppo può essere diviso in sotto-gruppi, in modo da favorire il coinvolgimento di ciascun partecipante.

Descrizione delle attivitá

Per "metodologia esperenziale" si intende una modalità di lavoro basato sul proporre al gruppo esperienze pratiche di confronto,di presa di consapevolezza, di collaborazione, nella convinzione che l'esperienza diretta di una situazione permetta un apprendimento più veloce, efficace, duraturo, proprio perchè vissuto in prima persona e in modo globale (corpo-mente). Inoltre tale modalità permette di portare la consapevolezza dei partecipanti sulle dinamiche del gruppo nel "qui ed ora" in cui si manifestano.

Tempi

Primo quadrimestre. Quattro incontri per classe, in orario scolastico di due ore ciascuno, coordinati dalla dott.ssa Reali Francesca, psicologa e psicoterapeuta del Consultorio Oltre di Varzi, con l'aiuto dell'insegnante coordinatrice del progetto. Il progetto è finanziato dall'ASL di Pavia , gratuito per la scuola e le famiglie

Il nostro I.C. propone, oltre all'apprendimento della lingua inglese (obbligatorio per primaria e secondaria), la possibilità di scegliere tra lingua spagnola e lingua francese.