Contenuto principale

A.S. 2020-21

PUBBLICAZIONE ELENCHI CLASSI PRIME SCUOLA SECONDARIA A.S. 2020-21   

MERCOLEDÌ 1 LUGLIO NELL'INGRESSO DI VIA DANTE 3

LIBRI DI TESTO SECONDARIA 2020 - 21

LIBRI DI TESTO SCUOLA PRIMARIA 2020-21

 

 

       EPCbBo1WkAMvIRk.jpeg      EPCa-ydW4AAYaEm.jpeg      EPCa_8BX0AE-Mgz.jpeg

All’interno della chiesa di San Rocco, si è svolta l’annuale celebrazione del santo patrono, Sebastiano, della polizia locale.

Dopo la funzione religiosa parola al comandante del corpo.

“La polizia locale non svolge solo attività di controllo del territorio ma riguarda anche tutti gli aspetti del vivere civile – ha detto Giuseppe Calcaterra -. Tutti gli agenti ogni giorno si prodigano per garantirci una città ordinata, in cui prevalga la civile convivenza: anche se questa attività sta divenendo sempre più difficile a causa della mutata percezione della illegalità da parte di una sempre più ampia fetta della cittadinanza.”

Il comandante si è quindi rivolto ai tanti ragazzi delle scuole, spiegando che “la legalità va a stretto braccetto con l’educazione: la si coltiva in famiglia, a scuola, con i compagni, nel gruppo”. E che la legalità “ci è stata donata. Sta a noi quindi accettarla e conservarla, oppure ignorarla come spesso accade.”

“E ricordate ragazzi – ha concluso Calcaterra -, che il rispetto delle regole e della legalità è presupposto della democrazia”.

La celebrazione è proseguita con il saluto dell’assessore alla Sicurezza.

L’intervento di Giuseppe Carbone si è caratterizzato per la difesa della “parità di trattamento” della Polizia locale rispetto alle altre forze dell’ordine.

“Gli agenti della polizia locale ogni giorno si impegnano con serietà e dedizione alla sicurezza del territorio, anche correndo di rischi – ha detto Carbone – . Il rischio è lo stesso, qualsiasi divisa venga indossata: per questo è venuto il momento di mettere fine all’assurda distinzione fra le forze di polizia e la polizia locale. I poliziotti locali non sono figli di un Dio minore – ha concluso Carbone: quando si rischia sulle strade si è tutti uguali.”.

Dopo l’assessore il sindaco.

Il Comune ha sempre riservato ingenti risorse alla polizia locale e ha sempre agevolato l’attività svolta dal corpo – ha spiegato Carlo Barbieri -: fornendo loro materiale tecnologico, un nuovo circuito di telecamere… che sarà ulteriormente implementato con altre 100 telecamere, nonché mettendo a disposizione nuovi mezzi fra cui due auto appena arrivate”.

Il sindaco ha ricordato, fra l’altro, la collaborazione della polizia locale con l’Asm “nei controlli sul buon svolgimento della raccolta differenziata, arrivata al 70%”, e “l’attività di soccorso e di sostegno alla Protezione civile negli interventi per il nubifragio del novembre 2019”. Anche il Sindaco ha poi fatto appello al “rispetto della legalità da parte della popolazione”, invitandola a “lavorare per il suo perseguimento e mantenimento”.

La cerimonia si è conclusa con la benedizione da parte del vescovo delle nuove auto di servizio, fra cui un’Alfa Giulietta e una Jeep Renegade. Ma prima, al termine della cerimonia in chiesa, si sono svolte le premiazioni agli agenti meritevoli.