Contenuto principale

Presentazione serale scuole e open day

Mercoledì 27 novembre ore 20.30 presso il salone Dante in via Dante 3

presentazione scuola primaria

Giovedi 28 novembre ore 20.30 presso il salone Dante in via Dante 3

presentazione scuola secondaria

OPEN DAY : SABATO 14 DICEMBRE E SABATO 11 GENNAIO DALLE 9.00 ALLE 12.00

 

            1oxlze2i3xn96.jpeg           1xbuopqdwl2th.jpeg  

 

 

        g4v6cstrttvv.jpeg                   hnv2xr9770pr.jpeg

 

Noi siamo per le metodologie e” le tecnologie che aprono al mondo”e ci fanno crescere in un clima di ilare apprendimento.  Gli eventi che si susseguono ciclicamente, come le ricorrenze che caratterizzano i primi giorni di novembre, hanno sempre qualcosa da raccontare , da spiegare e ovviamente da condividere dopo un’attenta riflessione . Aspetti religiosi, umani, concreti ed irreali si fondono e talvolta confondono :occorre analizzarne tratti caratteristici e, rispettandone le funzioni, si può arrivare a considerare affinità e dissonanze. I libri di scrittori famosi quali  B. Stoker e M. Shelley sono stati il supporto tecnologico  per la conoscenza di profili umani o  frutto della fantasia di menti creative  che, con il passare del tempo, sono diventati completamente leggendari. Dracula ha riconquistato la sua storicità, anche se assolutamente discutibile e crudele, mentre la sua trasposizione letteraria ha fatto da sfondo alla conoscenza del  testo narrativo del brivido  che viene sviluppato nella classe 5^della Scuola Primaria.  Frankestein, poi, ha offerto momenti di debate durante i quali si è argomentato circa la voglia di superare i limiti umani e la negatività dei pregiudizi e della vendetta. I mostri che animano le serate di Halloween hanno avuto una caratterizzazione che nulla ha a che fare con quella stereotipata di credenze e immagini pubblicitarie. Ma Halloween è pur sempre una ricorrenza che non sempre trova tutti d’accordo e allora se ne sono ricercate le serie motivazione di base senza la pretesa di esprimere giudizi, ma per pura fame di conoscenza. Un percorso interdisciplinare  che ha condotto alla scoperta di caratteristiche comuni con tradizioni popolari locali legate al ciclo agrario e a quello stagionale, ma anche di altre che non  sono condivise  . La scoperta, inoltre, è sempre un arricchimento culturale e relazionale e questo è stato il motivo per cui abbiamo deciso di assaggiare dolci tradizionali; ridere sui mostri con battute ironiche che hanno sottolineato la creatività dei manufatti artistici realizzati durate le ore di Arte ed Immagine, e attaccato con impietosa golosità  leccornie mostruosamente buone come popcorn, patatine, caramelle…. senza limiti!!! 

Ecco il nostro Hallocorn, in 5^A - San Vittore.