Contenuto principale

Progetti PON

Il nostro Istituto si è aggiudicato il finanziamento europeo per due progetti PON Per la Scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento 2014-2020:

  • candidatura N. 986828 3340 del 23/03/2017 - FSE - Competenze di cittadinanza globale con il progetto "Strumenti per una nuova cittadinanza"
  • candidatura N. 46577 2669 del 03/03/2017 - FSE -Pensiero computazionale e cittadinanza digitale con  il progetto "Dante in the Sky for Learning"

C’era una volta… Il progetto “Teatro, Musica e Danza” : inizia così la storia di quest’idea che risale ad oltre vent’anni fa nelle Scuole Elementari del 1° Circolo di Voghera, sotto la direzione della Dott.ssa Graziella Zelaschi; nata come esigenza di offrire agli alunni, già a quei tempi, un’opportunità di arricchimento e di crescita individuale e collettiva, si è concretizzata, nel susseguirsi degli anni scolastici, attraverso l’attuazione di numerose e diverse attività espressive secondo varie modalità, atte a favorire uno sviluppo armonico e completo del bambino.

Attualmente questo Progetto, che ha mantenuto la sua identità di Progetto “Teatro, Musica e Danza”, viene sviluppato e ampliato con successo con gli alunni delle nostre scuole primarie dell’Istituto Comprensivo Via Dante, sotto la dirigenza del Prof. Marco Barbisotti, in quanto fortemente desiderato e valorizzato dai docenti, supportato dai numerosi esperti che ne rendono possibile l’attuazione; in questi ultimi vent’anni sono stati numerosi i cambiamenti nel sistema scolastico italiano e, tra i tanti, anche alcune denominazioni: il “1° Circolo Didattico” è diventato Istituto Comprensivo Via Dante, la Scuola Elementare è diventata la Scuola “Primaria”… Nulla però è cambiato riguardo all’essenza, al significato e al valore formativo attribuiti ai linguaggi espressivi quali il teatro, la musica e la danza: da sempre e ancor più oggi, sono considerate fondamentali sia per una crescita equilibrata e completa, sia per lo sviluppo di competenze e l’ampliamento di potenzialità e abilità nel bambino, sempre al centro dell’azione educativa del nostro Istituto. Docenti esperti di teatro, di musica e danza con l’aiuto dei docenti di classe, entrano nelle aule per incontrare gli alunni nei diversi percorsi educativi centrati sull’esperienza artistica nei suoi diversi linguaggi espressivi; tali laboratori favoriscono la costruzione di forme di apprendimento significative atte a stimolare, sviluppare e potenziare le abilità espressive, indirizzando le energie creative e alimentando al contempo il gusto estetico e artistico nei bambini. Gli alunni sperimentano le diverse forme dei linguaggi espressivi anche nell’ambito di un’educazione alla cittadinanza: i laboratori hanno la finalità di sviluppare competenze trasversali valorizzando l’operatività, la creatività e il coinvolgimento emotivo.

La musica: La musica è forse l’unico esempio di quello che avrebbe potuto essere - se non ci fosse stata l’invenzione del linguaggio, la formazione delle parole, l’analisi delle idee, la comunicazione delle anime”: lo scrittore francese Marcel Proust definisce la musica come alternativa al linguaggio parlato e scritto poiché esso rappresenta una forma di comunicazione globale che consente di esplorare la propria emotività, di sviluppare e potenziare la propria affettività; nel laboratorio musicale, sia esso centrato sul suono di uno strumento o sul canto di gruppo, dunque, i bambini imparano a sviluppare e a potenziare competenze creative, affettive e relazionali.

Il teatro: Il teatro rappresenta la forma d’arte collettiva per eccellenza: lavorare in gruppo per esprimere creativamente il proprio mondo di emozioni significa per i bambini essere soggetti attivi e partecipi per la realizzazione di un progetto condiviso; nel laboratorio teatrale si riconosce l’importanza fondamentale del linguaggio del corpo come strumento di comunicazione e di relazione.

Il musical: Il musical è un genere di espressione artistica altrettanto antico quanto il concetto di teatro stesso (si pensi alla fusione di recitazione, danza e canto nel teatro greco classico), infatti permette di utilizzare il corpo e la voce contemporaneamente; si realizza attraverso la valorizzazione di un linguaggio espressivo che, unendo la pratica vocale, danzante e recitativa, incoraggia l’apprendimento collaborativo e permette ai bambini di sviluppare capacità ritmiche e melodiche attraverso l’utilizzo di coreografie di danze e canti. I genitori potranno assistere alle numerose rappresentazioni finali organizzate al termine dell’anno scolastico e avranno l’opportunità di vivere un’esperienza unica di condivisione dei percorsi scelti, fatta di divertimento, di commozione, di soddisfazione e di lunghi applausi per i loro figli che, durante l’anno scolastico, si sono divertiti nei loro ruoli di piccoli attori, musicisti e ballerini.