Contenuto principale

Chiusura scuola 22 ottobre 2019

Si comunica che è stata firmata l'ordinanza di chiusura della scuola per domani 22 ottobre

 

 

 

La sede dell'Istituto Comprensivo, denominata da sempre "SCÖL VEG" (scuole vecchie), risale alla fine dell'800 ed è stata la prima vera e propria  scuola pubblica primaria cittadina. L'edificio è imponente, occupa infatti un'area molto grande (circa 16500 mq.) ed è suddiviso in due parti uguali in origine destinate una ai maschi e l'altra alle femmine ed è su due piani. Anche il cortile è spazioso vi sono alberi, fontane e tre palestre. Nella parte centrale del piano superiore proprio in corrispondenza del timpano si trova il salone per le ricorrenze; alle estremità invece un secondo piano tipo "torretta" destinato inizialmente ad abitazione dei direttori.
Era il 1888 quando si tenne l' inaugurazione alla presenza del ministro della Pubblica Istruzione Carlo Boselli che definì l'edificio il migliore d'Italia in quanto "inondato da aria pura e vivissima luce esercita una forte influenza sull'animo dei fanciulli perchè le belle scuole e la condizione dei maestri sono i principali coefficienti per diffondere e rendere proficua l'istruzione".
Non risulta difficile immaginare gli scolari con carta, penna e calamaio, seduti sui banchi di legno alle prese con numeri e lettere. A quel tempo la scuola, divenuta  da poco obbligatoria, doveva insegnare a "leggere, scrivere e far di conto".
Con lo scoppio della Prima Guerra Mondiale tutti gli edifici scolastici cittadini, compresa la nostra scuola, vennero occupati dall'Autorità militare e adibiti ad Ospedali Militari di Riserva. Dal giugno del 1918 alla fine del conflitto l'edificio ospitò un Educatorio diurno per accogliere e assistere durante le vacanze estive gli orfani e i figli dei militari poveri. I caduti della grande guerra furono numerosi ed anche Voghera sacrificò molte vite umane. Il 3 giugno 1923 negli atrii della scuola vennero inaugurati due artistici Albi, uno riportante i nomi dei 313 caduti del Comune, l'altro il bollettino della vittoria proclamato dal generale Diaz.
Negli anni  20, poichè in città era stata costruita un 'altra scuola elementare chiamata "SCÖL NOV" (scuole nuove) intitolata ad Edmondo De Amicis  l'edificio oltre alla scuola elementare che da quel momento si chiamerà "Dante Alighieri"  ospitò nell'ala di levante la scuola tecnica col nome di "Scuola complementare" che nel 1933 verrà denominata "Avviamento professionale commerciale" a cui si aggiungeranno i tre anni della scuola professionale tecnica entrambe intitolate a Giovanni Plana, insigne astronomo vogherese. L'accresciuto numero di alunni e la necessità di dare una sede all'Istituto tecnico inaugurato con la denominazione "Istituto Tecnico Commerciale Pareggiato con indirizzo mercantile", portò negli anni 40 all'ampliamento dell'edificio con la parte terminante delle ali laterali e delle sovrastanti torrette così come lo possiamo vedere oggi. Dopo l'8 settembre del 1943 la parte dell'edificio occupato dalle elementari fu requisito dai tedeschi e adibito a mense e dormitorio per le truppe di passaggio in città mentre i sotterranei dell'Avviamento diventarono rifugio antiaereo. Alla fine della seconda guerra mondiale l'edificio ospitò per alcuni anni la grande "Rassegna pro Oltrepò"voluta dall'ente omonimo. Nella palestra e nel salone si svolsero  le celebrazioni risorgimentali e  la mostra  nazionale della cavalleria. Negli anni 50 la parte nuova dell'ala di ponente ospitò alcune classi del Liceo Scientifico "G.Galilei". Nel 1962 venne abolita la scuola di Avviamento professionale e istituita la Scuola Media Inferiore che mantenne il nome di "G.Plana”, la Scuola professionale venne intitolata ad Alessandro Maragliano, l'Istituto tecnico diventò statale e si chiamò "Baratta" in onore del suo fondatore professor Mario Baratta. Negli anni 70 in città vennero costruiti due nuovi edifici scolastici, così l'Istituto tecnico e il Liceo scientifico poterono spostarsi nelle loro nuove sedi.
Verso la fine degli anni 90 la scuola media diventò anche sede del CTP (Centro Territoriale Permanente) per l'istruzione e la formazione degli adulti e vi rimase fino al 2014; alla scuola elementare si unì una scuola materna sempre intitolata Dante Alighieri.
Era il 2013 quando la scuola media Plana, la scuola dell'infanzia e la scuola elementare Dante Alighieri con le relative sedi staccate, come previsto dalle normative vigenti, hanno costituito un Istituto comprensivo denominato: "Istituto Comprensivo di Via Dante"".
Sono passati più di 125 anni da quel lontano 1888 e questo edificio ora vede una nuova scuola, con un nuovo nome, ma per Voghera sarà sempre "SCÖL VEG".